Ferrari F10, test: vela e copriruota ultime novità

Foto e commenti ai test invernali della formula 1 2010 per la Ferrari f10 con Fernando Alonso

da , il

    L’ultima settimana di test Ferrari dell’inverno 2010 non inizia bene per la Scuderia del Cavallino Rampante. Fernando Alonso aveva parlato di grande potenziale ma la F10 ha accusato un pesante distacco dalla vetta e si è persino dovuta fermare per noie tecniche durante la mattinata. La speranza dei tifosi è che la monoposto che debutterà in Bahrain tra poco più di due settimane sappia comunque farsi valere. A renderli fiduciosi c’è la nuova aerodinamica e le soluzioni al limite del regolamento adottate per quanto riguarda i copriruota.

    TEST FERRARI 2010. Temperatura che sfiora i 20 gradi. Cielo nuvoloso ma pista asciutta. Dal punto di vista climatico non va male alle squadre impegnate nell’ultima settimana di test a Barcellona. La Ferrari ha lavorato con Fernando Alonso su nuove soluzioni aerodinamiche tra le quali giganteggia la pinna sul cofano motore in stile F2008. Di sicuro interesse anche il copriruota che si continua ad affacciare sulla F10 già da qualche giorno e che lascia presagire un bel ricorso da parte degli avversari. Il programma ha registrato una battuta d’arresto al mattino quando il due volte iridato è rimasto fermo al box due ore circa per un guasto elettronico. Nel pomeriggio tutto è filato liscio ma la F10 non è andata oltre il settimo tempo a quasi 3 secondi dal capofila Mark Webber con la Red Bull.

    FERNANDO ALONSO. Non del tutto soddisfatto, Fernando Alonso non fa comunque drammi e cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno:“Non è stata la giornata perfetta ma è stata comunque utile”, ha dichiarato al termine della giornata. Il pilota delle Asturie ha spiegato che sono state provate diverse cose nuove sulla macchina e sono stati raccolti molti dati per valutarne l’efficacia. “Ora dobbiamo lavorare per capire come sfruttarle nella maniera migliore – ha aggiunto lamentandosi delle condizioni della pista, troppo sporca e battuta dal vento – E’ sempre interessante girare su un circuito dove poi si correrà un Gran Premio perché si incominciano a vedere alcuni aspetti con cui poi si dovrà avere a che fare nel momento che conta. Tutto sommato, la definirei una buona giornata”, ha concluso prima di lasciare l’autodromo. Oggi tocca di nuovo a lui. In pista ci sono anche Michael Schumacher e Lewis Hamilton. Domani e domenica sarà il turno di Felipe Massa.