Ferrari F2008, Kimi Raikkonen punta al bis

Ferrari F2008, Kimi Raikkonen punta al bis nel 2008 dopo la grande vittoria del 2007

da , il

    Ferrari F2008, Kimi Raikkonen vuole il bis

    Messo lì a forza davanti ai giornalisti, anche Kimi Raikkonen si è dovuto sbottonare. Il campione del mondo ha parlato della Ferrari F2008, dei nuovi regolamenti e delle sue aspettative per la prossima stagione. L’obiettivo è chiaro:“Vogliamo vincere di nuovo i due titoli mondiali!”

    Il ciclo è già iniziato, la macchina è molto bella e non ci sono motivi per pensare che non sia altrettanto veloce. Che impressione ti ha fatto?

    “La F2008 l’ho vista per la prima volta verso Natale - spiega Raikkonen – La macchina ha un abitacolo un po’ più stretto ma appare molto bella, molto affascinante e sofisticata. Spero che sia altrettanto veloce. Abbiamo tutte le carte in regola per fare una grande stagione. Nel 2007 io ho avuto dei problemi per conoscere la macchina e la squadra ma ormai io ho capito come lavora la squadra e la squadra ha capito com’è il mio stile di guida”.

    Questa è la tua prima stagione da campione del mondo in carica, ti senti addosso maggiori responsabilità?

    “Vedere il numero uno sul musetto mi dà una grande soddisfazione – prosegue il finlandese – e mi dà la certezza che sarò anche quest’anno uno dei protagonisti ma dentro di me non è cambiato nulla. Io e Felipe lavoriamo bene insieme e non ci nascondiamo: il nostro obiettivo è quello di vincere entrambi i titoli mondiali”

    Come vedi i cambiamenti regolamentari, in particolare l’assenza del controllo della trazione?

    “Il traction control rappresenta un cambiamento notevole. Spero che il pubblico possa godersi lo spettacolo. Per noi sarà dura soprattutto da metà gara in poi quando saremo più stanchi e le gomme potrebbero essere meno performanti”.

    Oltre alle novità regolamentari ci saranno anche dei personaggi in squadra che avranno dei nuovi ruoli. Pensi che sentirai la mancanza di Jean Todt?

    “Senza Jean Todt ci sarà sicuramente una diversa condizione ma i nuovi arrivati sono dei giovani di grande talento che sono cresciuti qui e che hanno dimostrato coi fatti di valere la fiducia che gli è stata data”.

    E, a chi gli chiede se sarà Felipe Massa il suo primo avversario, Kimi risponde:“Lo spero. Questo vorrebbe dire che la Ferrari non ha concorrenti. In ogni caso la lotta sarà aperta e ci saranno molti avversari perché ormai nessuno ci sta a perdere…”