Ferrari: il bilancio dei 7353 chilometri di test

Il team principal Ferrari Stefano Domenicali parla dei test invernali effettuati dalla Ferrari spiegando con grande soddisfazione che è stato portato a termine tutto il lavoro previsto e che la Rossa è sicuramente tra i migliori

da , il

    Sono 7353 i chilometri complessivamente ricoperti dalla Ferrari F10 che nelle quattro settimane di test spagnoli, distribuite tra i circuiti di Valencia, Jerez e Barcellona, è stata strapazzata in lungo e in largo da Felipe Massa e Fernando Alonso. A dieci giorni dall’inizio del mondiale 2010 di Formula 1, sul sito ufficiale del Cavallino parla il team principal Stefano Domenicali. L’imolese, in vena di bilanci, fa notare con soddisfazione che il programma di sviluppo è stato interamente portato a termine e dichiara:“Ora si fa sul serio e noi siamo nel gruppo dei migliori”.

    STEFANO DOMENICALI. “Finite le amichevoli estive, ora si comincia a fare sul serio.” Parla così Stefano Domenicali che, giusto per proseguire nel suo paragone calcistico, mette la Ferrari in zona Champions League. Per sapere se vincerà anche lo scudetto… c’è da aspettare. “Siamo soddisfatti del lavoro svolto in queste quattro sessioni di prove, soprattutto perché siamo riusciti a completare tutto il programma che avevamo definito”, ha riferito Domenicali. Ciò che rende tranquilli gli uomini del Cavallino è l’aver raggiunto un buon livello di affidabilità, obiettivo non del tutto centrato nelle stagioni passate e pagato a carissimo prezzo nel 2006 e nel 2008. “Va dato atto alla squadra di aver lavorato molto bene quest’inverno per prepararci nella maniera migliore e poter così sfruttare i soli quindici giorni di prove a disposizione – ha aggiunto il team principalCon un periodo di test così limitato, perdere soltanto poche ore per un problema tecnico sarebbe stato davvero un peccato.”

    FERRARI F10. Il numero 1 della gestione sportiva ha preso parte ieri ad un debriefing con tutti i tecnici della squadra test che sono rientrati da Barcellona. Nel colloquio è emerso un rassicurante dato anche sul fronte della prestazione assoluta:“Per quello che si è potuto vedere e considerate tutte le incognite relative ai test, ritengo che abbiamo dimostrato di poter essere competitivi con i migliori, sia come prestazione pura che sulla lunga distanza. Ora dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo della F10, perché questo sarà una delle chiavi di volta della stagione.”

    F1 2010. Impossibile scampare alla tentazione di un pronostico. Analogamente a quanto già detto dalla totalità dei piloti e da buona parte di addetti ai lavori, vedi Ross Brawn, Stefano Domenicali mette la Ferrari tra i top team, ma non riesce a fare una vera classifica, anzi, allarga persino la forbice e conteggia più di 4 macchine tra quelle in grado di vincere delle gare:“Non sono abituato a fare pronostici ma è chiaro che si prospetta un campionato molto equilibrato, a differenza dello scorso anno. Per quello che si è visto, ci sono più di 4 vetture che possono essere molto competitive. Inoltre, ci sono ancora tanti nodi da sciogliere, come ad esempio il comportamento delle gomme alle alte temperature e la gestione della strategia di gara, tanto per citarne un paio”, ha concluso il tecnico italiano.