Ferrari: in Australia con umiltà

Formula 1: la Ferrari si avvicina al Gran Premio d'Australia dopo la fortunosa doppietta ottenuta in Bahrain

da , il

    La parola che ha caratterizzato il post Gran Premio del Bahrain in casa Ferrari è stata “prudenza”. In vista del Gran Premio d’Australia è direttamente il presidente Luca Cordero di Montezemolo ha tirare fuori il nuovo tormentone: serve umiltà. Dopo la doppietta della gara d’esordio dal numero 1 Stefano Domenicali all’ultimo dei meccanici, tutti sanno in quel di Maranello che a Melbourne sarà un’altra dura battaglia. Resa ancora più incerta dalle condizioni meteo che continuano a risultare non facili da interpretare.

    GP AUSTRALIA F1. E’ la seconda volta nella storia che il Gran Premio d’Australia occupa il secondo posto nel calendario della Formula 1. La prima volta è stato nel 2006. La terza, verosimilmente, sarà nel 2014. Ogni 4 anni, infatti, si vuole evitare la concomitanza dell’evento con i Giochi del Commonwealth. La squadra Ferrari ha preso possesso del proprio spazio nel paddock dalla giornata di martedì dopo aver revisionato le vetture direttamente in Bahrain, senza rispedirle in fabbrica a Maranello come accade sempre quando ci sono varie trasferte fuori dall’Europa.

    FERRARI. Nei giorni che stanno precedendo la corsa di Melbourne, si legge sul sito ufficiale Ferrari, i tecnici del Cavallino hanno lavorato per risolvere i problemi di surriscaldamento dei motori che sono costati uno spavento a Felipe Massa in gara ed hanno costretto tanto il brasiliano quanto Fernando Alonso ad un precauzionale cambio di propulsore dopo le qualifiche. Inoltre, al fine di migliorare la prestazione in termini assoluti, dalla fabbrica di Maranello sono arrivati piccoli accorgimenti aerodinamici che, sulla carta, dovrebbero dare circa un decimo in più come tempo sul giro. “E’ assolutamente troppo presto per trarre conclusioni e non dobbiamo reagire in maniera emotiva – ha dichiarato Stefano Domenicali -Dobbiamo aspettare e vedere come si svolgeranno le corse durante la stagione e studiare la situazione con calma, basandosi sui fatti.” I fatti dicono che Fernando Alonso è concentratissimo ed è già a colloquio con i tecnici da mercoledì. Lo spagnolo non vuole lasciarsi scappare le Red Bull che, al momento, sono le monoposto da battere. Ad aiutarlo ed a correre in soccorso di tutti coloro i quali temono un altro GP dominato dalla noia, ci penserà il maltempo. Parleremo più avanti delle previsioni per il weekend di gara. Per adesso possiamo anticipare che le prime analisi degli esperti si stanno rivelando troppo ottimistche. Insomma, il rischio pioggia aumenta continuamente!

    LUCA DI MONTEZEMOLO. “Dobbiamo avere una grandissima umiltà nell’affrontare questa gara. Sappiamo che dobbiamo lavorare e che c’è ancora molto da migliorare, come prestazione e come affidabilità: è importante rimanere con i piedi per terra – parla così il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo intervenendo dalle colonne del sito ufficiale – A Melbourne sarà fondamentale fare sabato delle ottime qualifiche perché, come accade su tutti i circuiti cittadini, anche per quello australiano partire davanti è determinante per il risultato finale.”