Ferrari: la macchina del 2010 sarà imbattibile?

La Ferrari chiude la stagione 2009 nel peggiore dei modi ma si tiene in serbo un 2010 da grande rivincita

da , il

    In casa Ferrari si pensa da tempo al 2010. Forse da troppo. Congelare già a metà stagione lo sviluppo della F60, infatti, potrebbe essersi rivelato un grave errore strategico. La conferma è stata data e sarà forse ribadita dalla McLaren.

    FERRARI. Le cose sono due: o la Ferrari tirerà fuori una macchina in grado di dare un secondo al giro ai rivali nel 2010, oppure non è stata una scelta degna di un team così blasonato alzare bandiera bianca con tanto anticipo. Mollare il progetto in corso a metà stagione per dedicarsi all’anno successivo è un’eventualità che può prendere un team minore. Non un team storico che vanta milioni di tifosi in tutto il mondo e che si vanta di essere ancora quello campione del mondo in carica. Ripeto, se il progetto 2010 non sarà una spanna sopra agli altri, risulterà impossibile difendere ancora una Gestione Sportiva già ampiamente toccata dalle critiche.

    MONTEZEMOLO. Il presidente Ferrari prende per buono quanto sostenuto da Stefano Domenicali:“Il progetto F60 non poteva aiutarci a fare meglio la vettura del 2010 per cui tutti gli sviluppi che avremmo fatto sarebbero stati da cestinare a fine questa stagione. Abbiamo preferito dedicarci immediatamente alla prossima monoposto perché la Ferrari non si può permettere un altro anno senza vittorie”. Forte di queste considerazioni, Montezemolo dichiara:“Non dobbiamo assolutamente sbagliare la macchina del 2010. Ho chiesto ai miei collaboratori una grandissima concentrazione sulla macchina dell’anno prossimo”. Il numero 1 del Cavallino mette da parte ogni scaramanzia:“Vogliamo tornare ad essere campioni del mondo l’anno prossimo. Quando avremo un Massa in grande forma e un gran campione come Alonso”. Tutto vero. Giustificare un altro flop, quindi, sarà impossibile.