Ferrari, Massa: contratto fino al 2012 poi addio

Formula 1: la Ferrari annuncia il rinnovo del contratto con Felipe Massa fino al 2012 e conferma indirettamente la nuova strategia sui piloti che da quella data in poi proverranno quasi esclusivamente dal ricchissimo vivaio giovani

da , il

    Felipe Massa Ferrari contratto

    La Ferrari ha annunciato il rinnovo del contratto con Felipe Massa fino a tutto il 2012. Benissimo. La notizia era nell’aria e stavolta le indiscrezioni proveniente dal Brasile c’hanno preso in pieno. C’è un rovescio della medaglia in questa manovra di Maranello: il contratto biennale mostra chiaramente come la politica del team si stia spostando sul coltivarsi talenti in casa. Pertanto diventa concreta l’azione di promuovere a titolari i tanti giovani della Ferrari Driver Academy che in questi giorni si arricchisce di un giovanissimo personaggio canadese.

    FELIPE MASSA. Felipe Massa si è meritato la conferma per due motivi. Non è andata malaccio e, soprattutto, non ha creato problemi in squadra nonostante la convivenza con Fernando Alonso. Non solo: la coppia sulla carta più bollente del lotto si sta dimostrando la più serena rispetto a Webber-Vettel, Button-Hamilton, Schumacher-Rosberg. A questo va aggiunto che è veramente uno di famiglia dato che è sul libro paga di Montezemolo dal 2001… “Sono felice di avere l’opportunità di guidare per la Ferrari per altre due stagioni – ha detto Massa Ho sempre corso in Formula 1 con un motore costruito a Maranello ed è per me motivo d’orgoglio poter continuare il mio impegno con una squadra che per me è come una seconda famiglia.” Ha aggiunto Stefano Domenicali:Felipe fa parte della Ferrari da quasi un decennio e, insieme a noi, è cresciuto come pilota e come uomo, attraversando momenti difficilissimi e dandoci grandissime gioie. Abbiamo voluto dare un segnale di stabilità per il futuro, convinti della bontà di una coppia di piloti che non ha eguali come talento, velocità e capacità di lavorare insieme e per la squadra.”

    FERNANDO ALONSO. Continuità è la parola magica che lascia felice della scelta Ferrari anche Fernando Alonso:“Mi fa molto piacere perché così abbiamo la certezza di lavorare con lo stesso gruppo per altri due anni. La stabilità - spiega lo spagnolo – è molto importante per il successo di una squadra. Mi trovo molto bene con Felipe: c’è un grande rispetto fra noi e si è creata subito quell’armonia necessaria per stare bene insieme a lungo”. Alonso ha confermato che Massa è a tutti gli effetti uno di casa a Maranello:“Ho visto quanto i ragazzi siano affezionati a lui, si vede che è diventato parte della famiglia Ferrari”

    lance scroll, Ferrari Driver Academy

    LANCE STROLL. Segnatevi questo nome. Lance Scroll ha solo 12 anni ma il giovanotto canadese della FDA promette benissimo. Se poi si pronuncia nella stessa frase “Canada” e “pilota Ferrari” non si può non pensare ad una delle leggende assolute della storia del Cavallino Rampante. L’augurio che facciamo a Lance Stroll, baby-fenomeno entrato nella Ferrari Driver Academy, è quello di riuscire ad occupare almeno un decimo dello spazio occupato da Gilles nel cuore dei ferraristi. Sarebbe già un’impresa. “Siamo lieti di accogliere Lance nel nostro gruppo – ha commentato Luca Baldisserri, responsabile della FDA – E’ giovanissimo ma ha già dimostrato doti fuori dal comune nei kart. Lo seguiremo passo per passo nei suoi prossimi impegni in Nordamerica e presto parteciperà anche agli stage a Maranello.” Il diretto interessato mostra di avere le idee chiare:“Sono eccitatissimo all’idea di essere parte della Ferrari Driver Academy. Se si guarda al recente passato tanti campioni, da Michael Schumacher a Jenson Button, da Lewis Hamilton a Fernando Alonso, hanno cominciato a correre professionalmente in kart a questa età: se uno vuole diventare un pilota di Formula 1 questa è la strada da seguire. Ho cominciato ad andare sui kart quando avevo cinque anni e questa è la mia terza stagione vera a livello agonistico.”

    Foto: gpupdate.net; ferrari.com