Ferrari, Massa: “Prima del rinnovo ho trattato con altri team”

Formula 1: Massa rivela che prima di firmare per il rinnovo con la Ferrari ha trattato un ingaggio anche con altre scuderie

da , il

    Ferrari, Massa: "Prima del rinnovo ho trattato con altri team"

    Secondo alcuni, ai sette misteri dell’Era moderna ne va aggiunto un altro: come è che Felipe Massa ha ottenuto l’ennesimo rinnovo di contratto da parte della Ferrari? Come è successo? Possibile davvero che nel 2013 ci sarà ancora lui al volante della Rossa di Formula 1? La risposta è nota. Ed è affermativa. In attesa che i più grandi esperti dell’occulto, del paranormale e della metafisica provino a dare una spiegazione da usare in abbinamento alla solita storiella raccontata da Maranello sulla mancanza di alternative di un certo spessore, apprendiamo con curiosità, direttamente dalla bocca del pilota brasiliano, quanto successo negli ultimi mesi:“Prima di rinnovare con la Ferrari, ho trattato per altri team”, ha dichiarato. Il rischio, se così si può chiamare, è stato persino opposto. La scuderia italiana poteva trovarsi senza più Massa che, stufo di arrivare sempre dietro ed incerto di ricevere una proposta di rinnovo, ha pensato di cambiare aria pur di non dover appendere il casco al chiodo.

    Massa: scontento in Ferrari, ho trattato con altri

    Non sicuro del rinnovo e scontento degli scarsi risultati ottenuti, Felipe Massa aveva addirittura pensato di farsi da parte:“Nulla andava per il verso giusto, era come se ci fosse una nuvola nera sopra di me. Facevo il lavoro sognato da milioni di persone ma non ero felice. Sapevo che la colpa di certi risultati spesso era la mia”. La Ferrari ha cercato in giro un alternativa che potesse ricoprire decorosamente il ruolo di seconda guida. Nessuno a Maranello ha avuto il coraggio di corteggiare una stella di prima grandezza come Lewis Hamilton. Avranno fatto la scelta giusta? Mentre i nomi di Webber, Button, Perez gli saltellavano davanti, Massa ha trattato con altre scuderie pur di garantirsi ancora un futuro in Formula 1. Il pilota di San Paolo, però, non dice quali siano. Si limita a ricordare:“Quello che volevo veramente era di restare in Ferrari”. Con la prossima, saranno ben otto le sue stagioni da titolare.

    Piloti di F1: chi è il fumatore misterioso?

    Non solo Massa. Anche Nico Rosberg è in vena di indiscrezioni. Ricordando il Gran Premio vinto dal padre a Dallas nel 1984 – nel quale Keke si presentò in griglia di partenza preoccupato più di fumarsi una sigaretta in santa pace piuttosto che di proteggersi dal sole cocente e concentrarsi in vista della partenza – ha tirato fuori una curiosa provocazione:“Anche oggi c’è un pilota che accende una sigaretta dopo l’altra. Ma non vi dirò il suo nome”. I tabaccai, in effetti, non vanno più di moda in Formula 1. Solo la Marlboro è rimasta come partner importante. Tutti gli altri, hanno dovuto fare le valigie visto il divieto di esporre i loro marchi per ovvi motivi di salute.