Ferrari: Montezemolo lascia la FIAT e chiama Valentino Rossi

Ferrari: Montezemolo lascia la FIAT e chiama Valentino Rossi

Formula 1: il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo ha lasciato la carica di Presidente della FIAT

da in Ferrari F1, Formula 1 2017, Luca Cordero di Montezemolo, Primo Piano, Valentino Rossi
Ultimo aggiornamento:

    Luca Cordero di Montezemolo lascia la Presidenza FIAT a favore di John Elkann, nipote dell’Avvocato Gianni Agnelli. Il numero 1 della Ferrari resta al timone dell’azienda di Maranello e continuerà a partecipare al Consiglio di Amministrazione. Che la Rossa sia sempre al primo posto nella testa di Montezemolo lo dimostrano le sue nuove dichiarazioni dove parla del rapporto tra Felipe Massa e Fernando Alonso dopo il Gran Premio della Cina e lancia un’anticipazione: tra un anno Valentino Rossi sarà pilota Ferrari. A patto che gli facciano schierare la terza macchina e il Dottore si decida a lasciare le moto…

    MONTEZEMOLO. “Luca Cordero di Montezemolo - si legge in un comunicato diramato dalla FIAT di Torino - ha motivato la propria decisione con l’adempimento, alla vigilia del Piano Industriale dell’azienda 2010-2014, del compito che gli era stato assegnato dall’azionista nel maggio 2004. Montezemolo - precisa la nota – manterrà le cariche di consigliere di amministrazione di Fiat e di presidente della Ferrari”. Il numero 1 del Cavallino ha spiegato questa scelta come “fine del periodo di tra traghettamento”. Per l’uomo capace di riportare la FIAT in acque tranquille, la decisione significa prendersi una pausa dal lavoro e dedicarsi a tempo pieno alla sua vera passione: la Ferrari. “Non scendo in politica – ha precisato – ho intenzione di continuare a fare il mio lavoro in Ferrari. Ho una grande avventura imprenditoriale che mi affascina molto”.

    FIAT. In occasione della conferenza stampa di rito, John Elkann ha dichiarato:“Sono molto orgoglioso felice di questo e riconoscente alle tante persone che in questi anni mi hanno aiutato e sostenuto. Anche alla mia famiglia per la fiducia che mi ha accordato”. Da Elkann arrivano parole di stima e ringraziamento per Marchionne e per lo stesso Montezemolo:“Grazie a nome mio e della famiglia. Nel maggio 2004 stavamo attraversando momenti molto difficili e accettando la presidenza Fiat Montezemolo dette prova di grande responsabilità. L’hai fatto e ti siamo molto grati.

    Sono contento che tu rimanga con noi come consigliere e presidente della Ferrari”.

    VALENTINO ROSSI. “In futuro, noi come Ferrari, vorremmo la terza macchina e allora io farei di tutto per avere Valentino Rossi”. Riparte da qui Luca di Montezemolo, intervenuto a Firenze ad un incontro con i Giovani Editori. “Sarebbe meglio avere tre macchine per le scuderie importanti, come la McLaren ad esempio. Auguro a Valentino Rossi di vincere ancora quest’anno in MotoGP ma dall’anno prossimo, se ci fossero le tre auto per scuderia, vorrei vederlo vincere anche in Formula 1 con la Ferrari”, ha ribadito.

    MASSA E ALONSO. Altro tema caldo che non poteva non commentare è il rapporto tra Alonso e Massa che pare si sia surriscaldato dopo il GP della Cina. “Tra Alonso e Massa non c’è nessun litigio. Sanno quello che devono fare e continueranno a farlo. Sanno che corrono per la Ferrari e non per loro stessi”, ha liquidato in modo secco la questione Montezemolo, accodandosi alle dichiarazioni ufficiali uscite da Maranello.

    583

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ferrari F1Formula 1 2017Luca Cordero di MontezemoloPrimo PianoValentino Rossi