Ferrari: Montezemolo vuole eliminare Todt?

montezemolo vuole mandar via todt per prendere alonso dal 2009 in ferrari?

da , il

    Ferrari: Montezemolo vuole eliminare Todt?

    Con la pausa estiva si fatica a trovare notizie degne di questo nome. Ma se si cercano scoop, indiscrezioni e quant’altro, allora c’è solo l’imabarazzo della scelta.

    Un solo dubbio ci assale. Ci sarà mai qualcosa di vero sotto?

    Nel caso dei giornalsti gli spangoli, già sappiamo che la fantasia non gli manca.

    Per questo prendiamo e citiamo, ma con tutte le precauzioni del caso, una notizia che, se confermata, avrebbe del clamoroso.

    Montezemolo vuole far fuori Jean Todt. Il motivo? Prendere Fernando Alonso se non nel 2008 almeno nel 2009.

    Jean Todt non ha ancora mandato giù il gran rifiuto fattogli da Alonso prima ancora che lo spagnolo andasse alla Renault. Allora Alonso non accettò di venire in Ferrari a fare da semplice collaudatore

    per poi dover crescere all’ombra del Kaiser Schumi.

    Viste come sono andate le cose, sicuramente lui ha fatto la scelta giusta. Quanto a Todt, archiviato il no di Alonso, ha deciso che non l’avrebbe mai più voluto in Ferrari.

    La vicenda è tornata alle cronache di recente perché lo stesso Todt ha chiaramete ribadito “Finché ci sarò io, non ci sarà lui in Ferrari”. Ma siccome Alonso piace, evidentemente, molto a Montezemolo e siccome in Ferrari c’è aria di grossi cambiamenti (ricordiamoci che Todt già voleva lasciare lo scorso anno, ma non lo fece per non far pesare troppo gli adii di Brawn e Schumacher) anche l’assurdo diventa plausibile.

    Per cui Ross Brawn torna e si mette al posto di Todt. Aumentato di grado, beato e contento. Alonso arriva e si mette al posto di Massa. La Ferrari si trova una coppia piloti da urlo. E tutti sono contenti. Pure Todt che se ne potrà andarà beato in pensione con la giovane moglie malese.

    Ad accelerare questo processo, oltretutto, ci si starebbero mettendo anche alcuni attriti tra due fazioni: da una parte Montezemolo e Schumacher, dall’altra la famiglia Todt composta da Jean, ovviamente, e Nicholas il figlio manager di Massa, ormai presenza fissa al box e, secondo alcuni, uno di quelli che più avrebbe spinto per allontanare Schumacher, pupillo indiscusso del presidente, dal seguire le trasferte del Cavallino.

    Roba da follie estive? Può darsi. Come al solito noi riportiamo e archiviamo. Poi vedremo…