Ferrari: polemica con Mark Webber

La Ferrari commenta con amarezza l'esito del Gran Premio del Brasile

da , il

    La Ferrari non è apparsa particolarmente brillante nel GP del Brasile. Oltre al danno, la beffa: causa manovra aggressiva di Mark Webber nei confronti di Kimi Raikkonen al via del GP, il finlandese ha perso la possibilità di essere protagonista e la Scuderia è stata scavalcata in classifica dalla McLaren.

    FERRARI. “Avevamo la possibilità di fare un buon risultato ma la nostra gara è stata rovinata nel giro di due o tre curve da una serie di incidenti – ha spiegato Stefano Domenicali a caldo – Trovo che Kimi sia stato chiuso in maniera estremamente aggressiva dalla Red Bull di Mark Webber”, aggiunge il team principal del Cavallino. A dire il vero, la Ferrari numero 4 avrebbe comunque dovuto fermarsi al box per via della foratura causata dal contatto con l’ala anteriore di Adrian Sutil avvenuto alla prima staccata. Quanto alla numero 3, siamo di nuovo a registrare un triste “non pervenuto”.

    KIMI RAIKKONEN. “Quello che è successo nel primo giro ha rovinato la mia gara”, rimarca il finlandese, solitamente ignifugo alle polemiche. Ignifugo, è il caso di dirlo, anche nel vero senso della parola:“In occasione del pit-stop mi è finita negli occhi qualche goccia di benzina persa dal tubo rimasto nella macchina di Kovalainen e poi ho visto una vampata avvolgermi: stavo per fermarmi ma, fortunatamente, le fiamme si sono subito spente. Ancora adesso mi bruciano un po’ gli occhi ma sto bene”. Col senno di poi, Kimi Raikkonen ha ammesso che la sua Ferrari poteva essere da podio:“Ne sono sicuro. Ci resta una gara da disputare: vedremo cosa potremo fare ad Abu Dhabi per tornare al terzo posto”, ha concluso.

    STAGIONE F1 2009. ”Il fatto di essere andati indietro di un punto rispetto alla McLaren ci sprona a fare meglio alla prossima gara, perché per noi il terzo posto nel Mondiale Costruttori ha un significato importante”, conclude Stefano Domenicali tenendo ancora d’occhio la classifica della Formula 1 2009 e facendo dei sentiti complimenti all’amico Ross Brawn ed al campione del mondo Jenson Button. Smaltita la pratica Abu Dhabi:“inizierà un lungo inverno nel quale prepareremo il nostro ritorno”.