Ferrari: si lavora sul raffreddamento della F10

Formula 1: la Ferrari festeggia la vittoria con doppietta nel Gran Premio del Bahrain edizione 2010 e si dà,per bocca del team principal Stefano Domenicali, un bell'otto in pagella

da , il

    C’è grande soddisfazione in casa Ferrari per la doppietta nel Gran Premio del Bahrain con la quale si è inaugurata la stagione 2010 di Formula 1. L’atmosfera, però, resta di alta concentrazione. C’è da risolvere un problema di raffreddamento del motore che rischia di mandare in fumo le speranze iridate e che non era mai emerso nei test invernali a causa delle temperature decisamente più fredde di quelle trovate nel deserto del Sakhir. Per il prosieguo della stagione, quindi, diventa cruciale sciogliere il nodo prima di affrontare il caldo estivo.

    STEFANO DOMENICALI. “Abbiamo avuto dei problemi durante il weekend - ha ammesso il team principal sul sito ufficiale FerrariAnche se non hanno influito sull’esito della gara abbiamo riscontrato delle anomalie che vanno risolte per il buon prosieguo della stagione”. Il numero 1 della Gestione sportiva ha raccontato che “l’atmosfera adesso a Maranello è molto positiva perché questo risultato ha dimostrato che la programmazione svolta in queste settimane invernali era nella strada giusta. La stagione sarà molto lunga e dura. La Ferrari F10 è una macchina nata bene e questo ci dà fiducia anche per il prossimo GP d’Australia - ha concluso in vena di pagelle - Per questa prima uscita ci diamo un otto. Non si può dire di meno considerando che abbiamo fatto una doppietta”.

    FERRARI. A Maranello sono al lavoro per migliorare il sistema di raffreddamento della Ferrari F10. Felipe Massa ha rallentato nella seconda metà del GP del Bahrain per preservare il motore dal rischio alte temperature. La telemetria, infatti, ha evidenziato un problema di surriscaldamento. Secondo Domenicali, sarà sufficiente lavorare sull’aerodinamica per far tornare i parametri in un range di massima sicurezza. Ricordo che la Ferrari aveva già cambiato i due propulsori delle monoposto di Fernando Alonso e Felipe Massa prima della gara, proprio per motivi precauzionali. Le due unità saranno ora utilizzate per le prove libere.

    GP BAHRAIN F1. Ferrari protagonista in Bahrain non solo come risultato del Gran Premio di Formula 1. In occasione della gara inaugurale della stagione 2010, sono stati festeggiati i 60 anni finiti della massima categoria motoristica. L’occasione è stata presa al volo dagli organizzatori (Bernie Ecclestone in testa) per invitare tutti i 20 campioni del mondo ancora in vita (assenti solo Nelson Piquet e Kimi Raikkonen) e mettere in scena una bella parata di bolidi che hanno scritto la storia di questo sport. Dall’alto della sua anzianità, la Ferrari ha occupato un posto di prim’ordine. E non poteva essere altrimenti: come ben sappiamo, solo la squadra del Cavallino Rampante è quella che ha preso parte a tutte le stagioni dal 1950 ad oggi. Piccola curiosità, tra le varie esibizioni, a dimostrazione di come il clima fosse rilassato ed amichevole, è successo persino che Ron Dennis si sia fatto un giro su una Ferrari di Formula 1…