La Ferrari si scioglie al sole del Bahrain

da , il

    Michael Schumacher

    La cosa è preoccupante. Qualcuno con poca pazienza la definirebbe persino allarmante. Nei più recenti test, oltre a girare con distacchi che vanno dal mezzo secondo al secondo intero dalla Honda, la Ferrari sta peccando anche della sua proverbiale affidabilità.

    Nel terzo e quarto giorno di prove due guasti alla frizione hanno bloccato Schumacher. Come se non bastasse la Honda – unica scuderia presente in Bahrain oltre a Ferrari e Toro Rosso – è stata costantemente e nettamente più veloce della Rossa.

    Un dato molto serio. Soprattutto se si considera che la McLaren sta tornando alla ribalta e che quelli da battere non sono i giapponesi o gli inglesi, ma i francesi della Renault. A loro volta ancora più forti e apparentemente senza punti deboli.

    I tempi ed i distacchi dei test vanno sempre presi con le molle. Certo che fa strano vedere sempre quel mezzo secondo abbondante dai rivali. E il sospetto che non sia un caso è più che legittimo.

    A Maranello sono comunque fiduciosi, e questo ci tranquillizza. Il loro obiettivo prima dell’inizio della stagione è quello di fare il punto sui dati e sui miglioramenti rilevati nei test. A quel punto, mettendo insieme tutto ciò che è stato raccolto, assicurano di essere in grado di assettare una macchina in grado di lottare per la vittoria.

    Avversari permettendo.