Ferrari, Smedley: “F2012 forte nelle curve veloci”

Formula 1: la Ferrari si avvia al GP di Silverstone 2012 con grande ottimismo

da , il

    ferrari f2012

    La Ferrari F2012 cresce. Cresce a vista d’occhio. La conferma che le cose si stanno muovendo nella direzione giusta arriva dalle ultime parole di Rob Smedley. L’ingegnere di pista di Felipe Massa arriva persino a delineare il primo vero pregio della Rossa. Fino ad ora abbiamo sentito lamentele per quel che riguarda trazione, velocità di punta, usura degli pneumatici e chi più ne ha, più ne metta. Ora il vento è cambiato. In vista del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone, il tecnico che lavora sulla vettura numero 6 dichiara:“La nostra macchina è forte nelle curve veloci”. E’ proprio questo il terreno sul quale si giocherà la sfida nel prossimo weekend.

    Rob Smedley, Silverstone è la sua gara di casa

    Il Gran Premio di Gran Bretagna è la gara di casa per un particolare personaggio della Scuderia Ferrari. Trattasi di Rob Smedley, l’inglese ingegnere di pista di Felipe Massa:“Mi piace Silverstone perché ne ho bellissimi ricordi ed è come tornare a casa, una volta all’anno. La prima volta sono andato lì con mio padre, nel 1988 – ha ricordato il tecnico Ferrari – Facemmo un balzo oltre le recinzioni del paddock ed alcuni dei meccanici del team March ci accompagnarono nel loro garage per mostrarcelo. Quando arrivai non facevo il tifo per nessuno, poi già alla sera ero un fan sfegatato di Nigel Mansell…”, ha proseguito Smedley. “Silverstone ora è diventato un ambiente molto più professionale e funziona in maniera eccellente, Il nuovo layout è molto più interessante e a noi ingegneri fa venire un gran mal di testa perché ora il circuito è ripartito in due zone distinte. E’ cambiato molto e credo in meglio”, ha aggiunto il britannico.

    Ferrari, Smedley: “Siamo forti nelle curve veloci”

    La Ferrari ha buone possibilità di essere protagonista a Silverstone. Lo scorso anno, in occasione dei festeggiamenti per i 60 anni dalla prima vittoria vittoria in Formula 1, Fernando Alonso ottenne l’unico successo di una stagione piena di delusioni. Quest’anno c’è in palio molto di più poiché lo spagnolo è in piena corsa per il titolo mondiale. “Riteniamo di avere buone possibilità a Silverstone in questo fine settimana, anche se non è un segreto che occorre ancora molto sviluppo e una macchina più veloce – ha spiegato Rob Smedley - A Valencia non avevamo la macchina più veloce, ma rispetto a inizio anno era certamente migliorata, merito del grande lavoro di tutta la squadra. Tuttavia, la nostra vettura è sempre stata particolarmente adatta alle curve veloci e Silverstone è caratterizzata da curve ad alta velocità per quasi due terzi della pista”. Secondo il tecnico del Cavallino Rampante, a dare una bella iniezione di fiducia non ci sono solo i progressi registrati dalla vettura nel corso delle ultime gare e delle simulazioni fatte in fabbrica:“Speriamo di riuscire a fare del nostro meglio, non solo per il recente lavoro di sviluppo realizzato sulla F2012, ma anche per il fatto che la nostra macchina è forte nelle curve ad alta velocità. E per questo motivo che sento di avere buone possibilità in questo weekend.” Il pericolo arriva sempre dalla stessa direzione, vale a dire dal grande equilibrio di valori in campo:“Credo non si siano mai viste distanze tanto ravvicinate, come il fatto che nessuno abbia ancora una comprensione chiara di tutto, soprattutto del comportamento delle gomme. Questo vuol dire che a Silverstone potrebbe vincere uno qualunque tra i primi dieci piloti. Per tutto il tempo in cui ho lavorato in questo sport e anche prima, quando ero un semplice spettatore, non si è mai verificata una situazione simile. Credo sia una cosa fantastica sia per lo sport che per noi”, ha concluso.