Ferrari, test: mistero Massa, più lento di Rossi?

Test Ferrari per Felipe Massa e Valentino Rossi

da , il

    Sento puzza di bruciato. Non mi ero ancora pronunciato sull’ultima esperienza di Valentino Rossi in Ferrari perché aspettavo, come suprema pietra di paragone, i tempi sul giro di Felipe Massa. Si è parlato di miracolo-Rossi per i quasi record fatti registrare sul circuito di Barcellona al volante di una Ferrari F2008 opportunamente modificata, peccato che il paragone con Raikkonen non regga: nessuno aveva mai girato con quelle gomme al Montmelò. Vedere come se l’era cavata il Dottore rispetto a Massa, sceso in pista il giorno dopo, era l’unico modo per farsi un’idea. Ma la Ferrari non ha comunicato i tempi sul giro del brasiliano. Cosa c’è sotto?

    FELIPE MASSA. Meteo perfetto, pista in ottime condizioni, Felipe Massa tirato a ludico. E’ questo il commento che esce dal sito Ferrari in merito alla giornata di test effettuata ieri da Massa sul circuito di Barcellona. “Qui a Barcellona è stato un ottimo modo per perfezionare la forma. Sono davvero contento di aver avuto questa nuova possibilità per tornare a guidare in pista una monoposto di Formula 1″, ha dichiarato il pilotino di San Paolo. Siamo contenti. Ma ci interessa veramente poco. Quello che ci sarebbe piaciuto molto conoscere era la differenza di prestazioni tra Massa e Rossi perché non ricapiterà mai più che il Dottore giri con la stessa macchina, sulla stessa pista, sostanzialmente nello stesso momento, con un vero pilota di Formula 1.

    VALENTINO ROSSI FERRARI. Niente da fare. Valentino Rossi ha girato sempre con vetture ibride, laboratorio, quasi sempre da solo. Sin dalla sua prima esperienza del 2006, nonostante si sia confrontato in pista con altri piloti di Formula 1 in quel di Valencia, ha guidato monoposto “diverse”. I tempi sul giro fatti registrare, quindi, hanno più volte acceso gli entusiasmi ma, a ben vedere, senza nulla di concreto in mano. Ripeto, l’occasione di confrontare il Dottore con Felipe Massa a Barcellona era un evento unico. Più che raro. Ma da Maranello hanno deciso di non condividere con il pubblico questa informazione. Quello che ci è consentito è fare delle supposizioni. Possibile che Valentino Rossi sia andato più forte di Felipe Massa ed abbiano “censurato” questo smacco umiliante? Oppure, al contrario, il centauro ha preso una bella paga e – dopo gli entusiasmi del giorno prima per il quasi record – è stato preferito non sminuire le prestazioni di Rossi?

    CRONOMETRO. Cronometro alla mano, in configurazione da qualifica e montando gomme slick, ha fatto un decimo peggio del tempo di Raikkonen in configurazione gara e con pneumatici scanalati. Questo significa che avrebbe girato appena al livello di un Luca Badoer. Non dimentichiamoci, però, che il signorino c’ha un’esperienza veramente minima al volante di una Formula 1