Ferrari: un nuovo telaio per la F2012?

da , il

    sssss

    I test invernali hanno mostrato una Ferrari poco competitiva e le parole dette dai più importanti uomini di Maranello, da Alonso, a Fry, fino a Montezemolo, non fanno che confermare questo fatto.

    E così il Cavallino rampante corre ai ripari e, ad una settimana dall’inizio del Mondiale, dal Reparto Corse della Ferrari è partita la richiesta alla FIA per ripetere il crash test laterale sulla F2012.

    Da quest’anno è permesso dalla Federazione, effettuare un secondo crash test su un altro telaio, e la Rossa vuole sfruttare al più presto questa possibilità per porre rimedio ad una vettura nata male.

    Infatti dai dati aerodinamici raccolti negli ultimi test a Barcellona gli uomini in rosso, capitanati da Nicholas Tombazis, avrebbero notato che il disegno della vettura non permette il passaggio d’aria necessario a generare il carico che serve al retrotreno. Per cui a Maranello avrebbero già progettato un nuovo disegno della fiancata, ma ciò presuppone naturalmente l’esecuzione di un secondo crash-test sul nuovo telaio.

    Dato l’imminente inizio del campionato, sicuramente non vedremo nelle prime gare la F2012B. Probabilmente la nuova vettura debutterà nel Gran Premio del Barhein del 22 aprile. Vedremo se queste modifiche porteranno i risultati sperati.

    Ma non solo la Ferrari necessita di cambiamenti: pare che anche la Mercedes e la Red Bull abbiano chiesto alla Fia di ripetere i crash test. La motivazione in questo caso non è la scarsa competitività della vettura: i tecnici dei due team vorrebbero introdurre una nuova versione del famigerato F-Duct, e quindi avrebbero progettato una nuova ala posteriore dotata di un sistema che si attiva con determinati flussi di aria nella scocca.

    Nei prossimi giorni ne sapremo di più. Quello che è ormai sicuro, stando alle ultime vicissitudini, è che il debutto nel Mondiale della Ferrari non sarà certamente dei migliori.