Ferrari, Whitmarsh: Massa sostituito già per il Gp di Cina 2012

da , il

    F1, Gran Premio di Abu Dhabi   venerdi pregara

    Dopo il weekend di gara malese, la situazione non facile che sta vivendo il pilota della Ferrari Felipe Massa non è certo migliorata soprattutto alla luce dello straordinario primo posto ottenuto dal suo compagno di squadra Fernando Alonso, incalzato a sua volta da una Sauber-Ferrari in piena forma condotta egregiamente al secondo posto dal giovane pilota della Ferrari Driver Academy Sergio Perez.

    Ad aggravare la sua situazione c’è la differenza notevole del quindicesimo posto del brasiliano, che ha ben poco da spartire con lo spagnolo salito sul gradino più alto del podio a fine gara.

    Il sedile di Massa quindi sarebbe in bilico, soprattutto perché, con Alonso clamorosamente in testa al mondiale c’è un assoluto bisogno di un compagno di squadra nelle posizioni di vertice che possa coprigli le spalle, e naturalmente servono anche i punti del secondo pilota nella classifica costruttori.Per ora il brasilano ha fallito, e le voci di una prossima sostituzione di Felipe si susseguono già da tempo. Ad alimentare le voci sulla vicenda ci pensa il team principal della McLaren Martin Withmarsh che ha dichiarato che esiste la possibilità che il brasiliano venga sostituito già dal Gran premio di Cina: “E’ una rivelazione, e mi immagino che adesso metta una grande pressione su Massa; non so se ci saranno concrete opportunità di vedere un cambiamento di squadra già in Cina, ma la possibilità esiste.”

    Naturalmente questa voce è stata subito smentita da Stefano Domenicali che prima della Malesia ha commentato: “Non c’è niente di vero. Felipe sa di poter contare su una squadra che farà di tutto sia dal punto di vista tecnico che operativo, per metterlo nella migliore condizione possibile in cui possa esprimere tutto il suo talento, anche a costo di un maggiore lavoro“. Dopo Sepang Domenicali ha ribadito: “Dobbiamo stare vicini a Felipe in questo momento. Quello che sta vivendo è un periodo difficile e bisogna fargli trovare il giusto feeling con la vettura. In qualifica è riuscito a fare un passo avanti, ora dobbiamo intervenire sul ritmo di gara e performance in generale”.

    Domenicali ha concluso: “La priorità è che per me Felipe senta intorno a sé la protezione di tutto il team e che la squadra lavori per farlo uscire da questo momento difficile. Dobbiamo fare in modo che possa trovare il feeling per guidare la vettura al limite senza correre rischi inutili.”

    Possiamo solo sperare che la situazione di Felipe Massa si sblocchi, in modo che il pilota esca dal vortice in cui sembra essere finito, per poter essere competitivo e per dare l’apporto necessario alla squadra. Se così non fosse è logico e giusto che la dirigenza del team Ferrari prenda i provvedimenti e le misure necessarie, anche un cambio di pilota a stagione già avviata.