FIA: rinviato al 2011 il recupero dell’energia

La FIA - a seguito della riunione del Consiglio Mondiale il 27 febbraio scorso - ha comunicato la decisione di rinviare al 2011 l’introduzione della norma che obbliga i progettisti a studiare soluzioni per il riutilizzo dell’energia sprecata

da , il

    FIA - consiglio mondiale

    La FIA – a seguito della riunione del Consiglio Mondiale il 27 febbraio scorso – ha comunicato la decisione di rinviare al 2011 l’introduzione della norma che obbliga i progettisti a studiare soluzioni per il riutilizzo dell’energia sprecata.

    Il rinvio era la cosa più logica da farsi visto che fino al 2010 i motori saranno ancora quelli congelati a fine 2006 e non sarebbe possibile apportarvi alcuna sostanziale modifica.

    Dal 2011, invece, i propulsori saranno riprogettati e i tecnici potranno tranquillamente tenere conto delle nuove esigenze del regolamento, compresa questa norma sul riuso dell’energia prodotta dalla monoposto (ma fino ad ora sprecata) ed altre innovazioni come i biocarburanti e il ritorno del motore turbo.