Fidanzata di Hamilton: ancora lei protagonista

Nicole Scherzinger, fidanzata di Lewis Hamilton, continua a raccontare retroscena della loro vita privata

da , il

    Mentre Lewis Hamilton viene premiato in patria prima come miglior pilota dell’anno dall’autorevole Autosport e riceve il Richard Seaman Trophy direttamente dalle mani del Primo Ministro Gordon Brown, la sua fidanzata Nicole Scherzinger della Pussycat Dolls rilascia a destra e a manca interviste nelle quali racconta i fatti privati del pilota McLaren.

    FIDANZATA. La Scherzinger rivela che i rapporti tra i due, pur restano idilliaci, conoscono alcuni momenti di tensione a causa dell’eccessiva gelosia di Hamilton. ?Lewis mi dice sempre che preferirebbe che certi vestiti fossero solo per i suoi occhi ? ha raccontato al Daily Sport ?, ma io non sono gelosa delle altre donne. Inoltre, penso che molte ragazze guardino per lo più me, per il solo fatto che faccio parte delle Pussycat Dolls?. Quello che la cantante delle Pussycat Dolls si dimentica è la tipologia di vesti che, normalmente, utilizza per andare in scena. Al caro amico Lewis, però, possiamo solo ricordare che doveva metterlo in conto: accontentandosi della bicicletta, a quest’ora avrebbe avuto solo da pedalare…

    PREMIO. Già messo in bacheca il trofeo di Autosport, Lewis Hamilton ha ricevuto dalle mani del Primo Ministro inglese Gordon Brown il Premio istituito dal British Racing Drivers’ Club e dedicato a Richard Seaman, il pilota inglese che nel primo dopoguerra furoreggiò in Europa. Come ha goffamente ricordato Brown prima di consegnare il riconoscimento:“Richard John Beattie Seaman, come Hamilton, ha corso per la Mercedes con grandi risultati. Questo pilota era anche noto con il nome Dick…”. Guai a pensare, però, che si tratti di un premio del …..

    MCLAREN. Ai britannicissimi Autosport Awards non solo Lewis Hamilton ne è uscito come pilota dell’anno. Anche la MP4-23 è stata premiata come miglior vettura del 2008. Nell’occasione il direttore tecnico Paddy Lowe ha parlato in modo “molto ottimistico” anche della monoposto 2009:“Abbiamo introdotto molte novità sulla nuova vettura. C’è molto lavoro da fare e ci sono molte incognite ma sono decisamente fiducioso e fiero di quanto fatto in fabbrica”. Lowe precisa anche che non crede di essere indietro rispetto ad altri team che hanno iniziato a pensare al 2009 già da metà stagione 2008:“E’ stato inevitabile concentrarsi su due fronti contemporaneamente, ma le cose sono state fatte al meglio. Per sapere esattamente i valori in campo saremo costretti ad aspettare fino a Melbourne. Per questo quella gara è sempre la più eccitante. Rispetto al 2008 – ha concluso il tecnico di Woking – mi aspetto prestazioni più livellate e grande bagarre”.