Figlio di Schumacher, Mick: conteso da Ferrari e Mercedes

Formula 1: Mick, il figlio di Schumacher correrà in GP3 nello stesso team di Zhou, pilota della Ferrari Driver Academy. Rivola ammette l'interesse per il tedesco su cui punta anche la Mercedes

da , il

    Mick Schumacher, figlio del grande Michael, in Ferrari? L’ipotesi sembrava impossibile dato che su di lui sta tenendo gli occhi addosso la Mercedes già da tempo. Eppure il giovane non si è ancora accasato con un top team e dal direttore della Ferrari Driver Academy arriva per lui un corteggiamento dai toni inequivocabili:“Se vorrà venire da noi, troverà un tappeto rosso”, ha ammesso Massimo Rivola alla Gazzetta dello Sport.

    Ferrari:”Mick Schumacher? Tappeto rosso per lui”

    Mick Schumacher correrà nella stagione 2017 in Formula 3 con il team Prema dopo aver chiuso al secondo posto la Formula 4 italiana e tedesca a cui ha preso parte parallelamente nel 2016. Il figlio d’arte non vuole bruciare le tappe e sta mostrando una grande serenità nel gestire la pressione e l’attenzione dei media. “Mick è un ragazzo educato e per questo dobbiamo fare i complimenti ai suoi genitori - ha aggiunto Massimo RivolaE’ ovvio che lo stiamo seguendo e quest’anno potremmo farlo ancora meglio dato che sarà compagno del nostro pilota Zhou nel team Prema. Quanto al suo futuro, non so cosa deciderà di fare ma se vuole entrare nella Ferrari Driver Academy troverà un tappeto rosso ad attenderlo”.

    Ferrari Driver Academy: ora si fa sul serio

    Da quando è arrivata la coppia Marchionne-Arrivabene e la Ferrari Driver Academy è stata affidata a Massimo Rivola, sembra che il progetto stia finalmente prendendo una fisionomia chiara. Ci sono degli obiettivi e c’è un bel giro di talenti a fare esperienza nelle categorie minori. “Vogliamo vincere in GP2, GP3 e Formula 4”, ha ammesso il direttore dell’Accademia. Forte delle collaborazioni con il Team Prema e la Tony Kart, ora la FDA riesce a monitorare e valorizzare con estrema immediatezza i nomi che passano sotto la propria lente di ingrandimento. La ciurma di aspiranti campioni conta ora sui giovanissimi Enzo Fittipaldi e Marcus Armstrong che nel 2017 passeranno dai Kart alla Formula 4 italiana; conta sul cinese Guan Zhou che correrà in Formula 3; conta su Giuliano Alesi, figlio di Jean, in GP3 e vede Antonio Fuoco e Charles Leclerc di fronte ad una grande sfida per la conquista del titolo della GP2. “Li ho voluti assieme come prova del nove – ha spiegato Rivola parlando di Fuoco e Leclerc – sarà un bell’antipasto di Formula 1 per loro dato che li reputo pronti al grande salto”.

    Ferrari: “C’è pilota italiano di 10 anni dal grande talento”

    Antonio Fuoco non è l’unico pilota italiano della Ferrari. C’è Giovinazzi che, al di fuori della FDA, già ha il ruolo di terzo pilota e collaudatore. Inoltre, c’è la volontà di supportare i talenti del nostro Paese in modo sistematico:“Sempre meno famiglie in Italia possono sostenere i costi delle gare ed i giovani italiani sono meno affamati rispetto agli stranieri ma stiamo collaborando con ACI Sport ed abbiamo trovato un bambino di 10 anni con grandissime doti”, ha concluso Massimo Rivola.