Flavio Briatore: “c’è preoccupazione in Ferrari”

Flavio Briatore: “c’è preoccupazione in Ferrari”

Formula 1: Flavio Briatore conferma ed approfondisce i problemi della Ferrari a pochi giorni dall'inizio della stagione 2012

da in Fernando Alonso, Ferrari F1, Flavio Briatore, Formula 1 2017
Ultimo aggiornamento:

    flavio briatore ferrari f1 2012 alonso

    Intervistato su Sky Sport 24, Flavio Briatore torna a parlare di Formula 1 affrontando con stupefacente competenza i problemi che riguardano la Ferrari F2012. Che si stia avvicinando inesorabilmente il giorno del suo approdo a Maranello? Difficile da dirsi, a meno che non si voglia banalmente incrementare i sempreverdi pettegolezzi. Molto più probabile che l’ex team principal della Renault abbia fatto qualche telefonata all’amico Fernando Alonso e si sia fatto raccontare nel dettaglio cosa effettivamente non funziona.

    Ma Briatore che ne sa della Ferrari?

    Chiunque abbia conosciuto Flavio Briatore all’interno della Formula 1 afferma una cosa: si ha a che fare con un bravo gestore di uomini e risorse ma con un personaggio che di tecnologia e di motori non capisce un’acca. Persino Nelsinho Piquet che lo accusò per i fatti del crashgate di Singapore si disse incredulo nel pensare che uno come lui avesse progettato da solo quel piano diabolico. Stupisce, quindi, che il buon Flavio se ne esca con argomentazioni così precise a riguardo della Ferrari F2012:“La Ferrari ha problemi nell’avantreno.

    Dobbiamo aspettarci poco nelle prime gare per poi recuperare”.

    Alonso non basta

    Secondo Briatore sarà fondamentale anche avere un po’ di fortuna per limitare i danni, in tal senso non poteva esserci pilota migliore di Alonso:“Fernando è anche un pilota fortunato”. Sempre sul conto dello spagnolo, il geometra di Cuneo racconta il particolare momento che sta vivendo:”Si è separato dalla moglie, bisogna capire queste cose. A parte questo i risultati dei test li abbiamo visti tutti e credo che ci sia preoccupazione”. Alonso non è Messi:“Essere dietro di due decimi in F1 è come partire sempre in svantaggio 2-0 in una partita di calcio. Alonso è il più bravo ma se lo metti in una macchina non competitiva non va da nessuna parte, per il 90% conta la macchina”.

    405

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fernando AlonsoFerrari F1Flavio BriatoreFormula 1 2017
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI