Flavio Briatore: la Renault ha un solido futuro

Flavio Briatore: la Renault ha un solido futuro

Flavio Briatore si mostra tranquillo per il futuro della Renault nonostante la perdita annunciata a fine 2009 del suo main sponsor ING

da in Flavio Briatore, Renault F1
Ultimo aggiornamento:

    Flavio Briatore mette a tacere le nuove speculazioni attorno al nebuloso futuro della Renault. Trattasi di indiscrezioni che hanno ripreso corpo dopo la notizia del divorzio dal main sponsor ING. Sul fronte sportivo, intanto, Bob Bell decanta le lodi della R29 e racconta progressi insperati…

    FLAVIO BRIATORE. Se la Formula 1 porterà avanti la politica di riduzione dei costi, per la Renault e per tutte le altre scuderie non potranno più esserci problemi di natura economica. E’ questo in sintesi il pensiero del manager piemontese. “Siamo stati avvisati da tempo che l’attuale situazione finanziaria chiama la Formula 1 ad una ristrutturazione e la nascita della FOTA è la risposta che i team hanno dato” spiega Briatore indicando nel drastico abbassamento delle spese delle squadra l’impegno primario dell’associazione di cui è tra i membri e fondatori.

    ADDIO ING. “In questi 3 anni ING è stato un partner che ci ha dato entusiasmo e supporto sotto molti aspetti” ha dichiarato il team principal Renault che ha precisato come sia tutto sommato semplice, in una categoria che sta tornando a proporzioni economiche accettabili, trovare altri partner che vogliano farsi pubblicità mediante uno degli sport più seguiti a livello mondiale.

    RENAULT R29. Al di là del lato societario, ciò che più preme al grande pubblico è comprendere il reale stato di competitività della Renault R29. I recenti test hanno sparate sentenze troppo pesanti per poter essere vere fino in fondo e i miglioramenti fatti grazie all’intervento di Fernando Alonso fanno tornare un po’ di ottimismo tra le file dei francesi.

    Non a caso il responsabile del progetto, Bob Bell, si lascia andare a dichiarazioni ambiziose:“In Spagna abbiamo sistemato molte cose e non credo ci siano particolari problemi alla vettura che adesso è ben bilanciata e risponde bene ai cambiamenti”. Il vero neo della R29, ammesso in primis da Alonso e non negato neanche da Bell è l’aderenza non ancora del tutto soddisfacente:“Ci manca un po’ di grip, ma e’ cosi’ per tutti. Miglioreremo quando monteremo le nuove componenti e continueremo lo sviluppo in vista della prima gara”.

    396

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Flavio BriatoreRenault F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI