Flavio Briatore: panfilo Force Blue sequestrato

A Flavio Briatore è stato sequestrata la nave panfilo Force Blue

da , il

    E dire che era si era appena fatto rivedere in Formula 1, mettendosi alle spalle tutte le polemiche per lo scandalo del Gran Premio di Singapore “truccato”. Per Flavio Briatore non finiscono i guai. Il suo panfilo Force Blue, noto per essere a tutti gli effetti la sua casa viaggiante a 5 stelle, è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza di Genova mentre si trovava a largo di La Spezia. L’accusa è di contrabbando, evasione dell’Iva e dell’accisa sul carburante. All’interno dello yatch c’erano anche la moglie Elisabetta Gregoraci e il figlio Nathan Falco. Flavio Briatore si è ovviamente affrettato a dichiararsi innocente ed a bollare la vicenda come un grave malinteso.

    FORCE BLUE. Force Blue è il nome del panfilo di Briatore, lungo 60 metri e tenuto in mare da 20 membri dell’equipaggio tra marinai e domestiche. Force Blue fa F.B. come le iniziali del geometra di Cuneo. In realtà, però, la nave celebre per essere location di festini vip nonché ex-quartier generale dell’Associazione dei team di Formula 1 quando un anno fa partì la crociata contro la FIA di Max Mosley, non è sua. La Force Blue appartiene ad una società di imbarcazioni con sede alle Isole Vergini Britanniche che, da mandato, non potrebbe dare il panfilo in questione ad uso esclusivo di un soggetto ma dovrebbe affittarlo per una cifra che si aggira attorno ai 34 mila euro al giorno. A conti fatti, tra multe e tasse arretrato, l’erario ha presentato a Flavio Briatore un conto a sei zeri: 4 milioni di Euro per la precisione. Tuttosommato bazzecole…

    FLAVIO BRIATORE. “Si tratta di una vicenda paradossale che sono convinto si risolverà molto presto - fa sapere il manager piemontese rammaricato del fatto che, causa sequestro, moglie e figlio sono stati bruscamente costretti a sloggiare dalla loro casa galleggiante – Mi rammarico molto del fatto che la questione si sarebbe potuta chiarire senza tanta pubblicità - ha aggiunto – l’imbarcazione è stata regolarmente presa in affitto da me, come d’altra parte in passato hanno fatto tante altre persone”.