Formula 1 2008: Trulli e Fisico vedono rosso

Formula 1 2008: Trulli e Fisico vedono rosso

da , il

    Formula 1 2008: Trulli e Fisico vedono rosso

    Dovremmo aspettare Melbourne per avere delle certezze. Per avere delle conferme alle ipotesi, invece, basteranno i prossimi test collettivi di Barcellona. Secondo i due piloti italiani impegnati nel prossimo mondiale di Formula 1 2008, però, il pronostico è blindato: Ferrari al 100%.

    Per Giancarlo Fisichella la scuderia di Maranello sarà quella da battere. E non solo perché si presenta come campione in carica:“Da quello che ho potuto vedere la Ferrari è in vantaggio su tutti gli altri. La McLaren è dietro. Di poco ma è dietro e più staccati ci sono gli altri team. Noi non sappiamo dove ci collocheremo esattamente ma credo che dopo i due top team ci sarà grande battaglia”.

    Ancora più drastico è Jarno Trulli. Il pilota della Toyota che ha condiviso sei intensi giorni di test con la Ferrari sul circuito di Sakhir, non usa mezze misure e si dichara letteralmente impressionato dalla forza della F2008:“Da quello che ho potuto vedere in Bahrain, la Ferrari va più forte degli altri di mezzo secondo al giro. Questo vuol dire che per quest’anno è già andata…”

    Ricordiamo che la Ferrari ha sempre mostrato un eccellente bilanciamento ed una facilità di guida e messa a punto. Ad avere strabiliato l’opinione pubblica, però, sono stati i tempi staccati in Bahrain dove è stato superato il record della pista senza l’uso del traction control. A tal proposito sarà interessante capire se anche quelli del Cavallino si sono aiutati sfruttando il buco nel regolamento e/o nel software della centralina unica o se, invece, è tutta farina del loro sacco. In ogni caso sembra difficile che anche i loro rivali della McLaren non abbiano saputo e quindi messo in pratica lo stesso stratagemma.

    Ci tengo a precisare che quest’ultime sono solo supposizioni. Non dati di fatto né tantomeno opinioni. Per chiudere la bocca ad ogni polemica, però, ci auguriamo che la Federazione si faccia sentire prestissimo.