Formula 1 2009: aerodinamiche sconvolgenti?

La Formula 1 2009 potrebbe mettere in pista vetture sconvolgenti

da , il

    Secondo alcuni esperti, in virtù dei nuovi regolamenti che limiteranno fortemente le appendici aerodinamiche e modificheranno i carichi massimi delle ali, la Formula 1 2009 potrebbe portare in pista monoposto totalmente diverse dal solito. Addirittura scioccanti per pubblico e tifosi.

    ANTEPRIMA COL DUBBIO. Allo stato attuale, l’unica anteprima di novità radicali nelle vetture di Formula 1 2009 si è avuta con la Williams. Le foto che riportiamo mostrano un’uscita della monoposto inglese effettuata durante una sessione di test a Jerez. A saltare all’occhio in quell’occasione fu soprattutto l’ala posteriore che, senza dar retta ad alcun criterio estetico, si ergeva più stretta e più alta del solito. Allora fummo cauti nell’affermare che quel tipo di soluzione sarebbe diventata la norma dal 2009. In molti, infatti, bollarono la cosa come puro esperimento. Altri ancora come trovata pubblicitaria escogitata da un team in costante ricerca di attenzione e sponsor.

    NUOVI REGOLAMENTI. Che qualcosa di grosso e sconvolgente possa accadere, non lo pensa solo chi ha visto le foto della Williams di Nakajima. In una intervista recente, Alonso Martinez collaboratore della Renault sul progetto R29, ha sentenziato:“Quando a Gennaio saranno presentate le vetture, per molti appassionati sarà uno shock tremendo. I cambiamenti più consistenti riguarderanno l’abolizione delle appendici aerodinamiche, la semplificazione dell’ala anteriore che potrà persino essere modificata di incidenza dal pilota dentro l’abitacolo e la riduzione della larghezza dell’ala posteriore a soli 800 mm. L’obiettivo, secondo Martinez ancora lontano, sarà quello di rendere nuovamente positivo l’effetto scia, consentendo sorpassi e aumentando lo spettacolo. Visti i precedenti, però, la paura che il folle uomo dei regolamenti abbia portato ingegneri e tecnici a sfornare mostri a 4 ruote, è tanta.

    Foto: motorsport