Formula 1 2009: Renault R29 e Williams FW31

Presentazione a Portimao della Renault R29 e della Williams FW31 che parteciperanno al mondiale di Formula 1 2009 guidate rispettivamente dalla coppia Alonso-Piquet e Rosberg-Nakajima

da , il

    Ha voglia di stupire la Renault con la sua R29. La squadra francese che ha confermato i piloti Alonso e Piquet, cambia livrea, cambia partner tecnico passando da Elf a Total e si presente con un muso decisamente non convenzionale. La Williams, dal canto suo, mostra una vettura progettata con largo anticipo e sfoggia un Kers interamente meccanico con il quale provare a tornare grande.

    RENAULT R29. I veli sulla Renault del 2009 che secondo alcuni darebbe la possibilità a Fernando Alonso di giocarsi il titolo mondiale contro Ferrari e McLaren si sono alzati sul circuito dell’Algarve a Portimao. Della nuova vettura colpisce, ad un primo sguardo, soprattutto l’anteriore con un muso molto largo, ingombrante e chiuso nella parte inferiore. Altra novità è la livrea che perde il blu, fa entrare il rosso della Total e vede crescere in percentuale l’arancio della ING che si fonde decisamente meglio con il giallo Renault. Da notare, infine, che i tecnici Renault hanno confermato il cofano motore a pinna in stile 2008. Il debutto in pista è toccato a Nelsinho Piquet. Fernando Alonso ed il terzo pilota Romain Grosjean saggeranno le caratteristiche della nuova monoposto solo da mercoledì.

    WILLIAMS FW31. La Williams FW31 è la vettura della svolta. Dopo anni difficili, stavolta ci sono interessanti presupposti per il team di Grove. Intanto il progetto: nato e ponderato con largo anticipo, rappresenta l’interpretazione ideale del regolamento fatta da una squadra che in tema di telai ha molto da insegnare a tutti. In secondo luogo il KERS: in controtendenza con gli altri team che si sono indirizzati su una soluzione a batterie, la Williams punta sulla meccanica e porta in pista un sistema teoricamente molto più leggero ed affidabile. Solo un po’ meno potente. Esteticamente, colpisce il muso largo e schiacciato, già ribattezzato giustamente a “pellicano”. I colori, invece, sono provvisori dato che la nuova livrea sarà presentata a metà febbraio. A portarla al debutto è stato il giovane pilota Nico Hulkenberg.

    Foto: motorsport