Formula 1 2009: stop ai test, Kers facoltativo

La FIA comunica le novità per la stagione 2009 di Formula 1

da , il

    Sono molte le novità introdotte dalla FIA al fine di ridurre i costi della Formula 1 già dal 2009. E, a ben vedere, praticamente tutte vanno nella direzione auspicata dai team e dalla FOTA. Tra queste le più eclatanti sono la non più obbligatorietà del KERS, l’abolizione di test e del motore unico. Dal 2010, poi, niente più rifornimenti.

    MOTORE. Ogni pilota potrà usare un massimo di 8 motori in un anno. Con l’aggiunta di 4 unità per i test, i team ne avranno a disposizione in totale un massimo di 20. La durata di vita di ciascun propulsore è stata allungata a 3 gare con il limite di 18mila giri al minuto e sono stati vietati gli sviluppi a tutte le componenti interne (unica eccezione, accettata da tutti i team, è per la Renault che potrà aggiornar alcune parti prima dell’inizio della stagione). Il costo dei motori per i team clienti dovrà essere approssimativamente il 50% di quello del 2008

    TEST. Non saranno più consentiti test durante il periodo agonistico ad eccezione degli spazi normalmente previsti durante i weekend di gara (prove libere del venerdì e del sabato mattina). Restano ovviamente confermate, invece, le prove invernali.

    SPETTACOLO. Indette ricerche di mercato per raccogliere idee tra il pubblico al fine di incrementare lo spettacolo. Al vaglio ci sono i nuovi formati di qualifiche e i nuovi sistemi di assegnazione dei punti. Mosley si è però detto scettico sul discorso delle medaglie olimpiche proposto da Ecclestone.

    ALTRO. Il KERS non sarà più obbligatorio per il 2009 mentre dal 2010 sarà valutata l’introduzione di un sistema standard. Vietati nelle gallerie del vento i modelli in scala superiori al 60% e potenze oltre i 50 metri al secondo. Introdotto l’obbligo di chiusura delle fabbriche per almeno 6 settimane all’anno. Incentivato il passaggio di informazioni su gomme e benzina in modo da ridurre l’utilizzo di tecnici “spioni”.

    RISPARMI. Con queste soluzioni, secondo le stime della FIA, i team indipendenti potranno risparmiare un 30% dei loro budget mentre i clienti potranno arrivare fino al 50%.

    2010. Molte novità sono state indicate anche per il 2010. Tramontata l’idea del motore unico, i team cliente potranno acquistare propulsori a prezzi non superiori ai 5 milioni di Euro a stagione. Il congelamento delle unità viene prorogato fino al 2012 ed è al vaglio l’introduzione di una trasmissione standard. Anche telemetria e radio saranno rese uniche mentre saranno abolite termocoperte e rifornimenti. E’ al vaglio, infine, l’idea di ridurre la lunghezza delle gare.

    SONDAGGIO. Per proseguire la discussione, puoi dire la tua nel nostro sondaggio della settimana