Formula 1, Ecclestone:”Invidioso di Liberty Media e Carey”

Formula 1, Ecclestone:”Invidioso di Liberty Media e Carey”
    Formula 1, Ecclestone:”Invidioso di Liberty Media e Carey”


    Bernie Ecclestone parla del nuovo assetto della Formula 1 passata in mano a Liberty Media. E lo fa con onestà e amarezza:“Sono invidioso di Chase Carey”, ha candidamente ammesso nel corso di un’intervista rilasciata al Mail. “Nei miei anni a capo della Formula 1 ho sempre cercato di aumentare i profitti per avere degli utili da distribuire utili ai nostri azionisti – ha aggiunto Ecclestone – sapevo che la CVC voleva vendere per cui ho fatto in modo che la F1 riuscisse a generare grandi profitti proprio con questa visione. Adesso, invece, Liberty Media e Chase Carey si trovano nella possibilità di fare tutto quello che vogliono e che a me è stato negato in passato”.

    Non c’è solo invidia da parte di Bernie Ecclestone per il nuovo gruppo che cura gli interessi commerciali della Formula 1. Mr. E è decisamente contrariato per il trattamento che sta subendo da parte di Liberty Media:“Non posso più fare nulla, non ho più nessun potere. Allo staff attuale è stato persino chiesto di non avere contatti con la mia persona. Vogliono distruggere quello che io ho creato e dimenticare la mia storia”. Eppure inizialmente sembrava che il nuovo gruppo americano volesse tenere in seria considerazione l’esperienza di Ecclestone:“Hanno sempre detto che ho svolto un ottimo lavoro ma lo hanno fatto solo per rendermi contento. Ora hanno intenzione di andare avanti e forse hanno ragione. Non mi ha dato fastidio che mi abbiano chiesto di farmi da parte dato che ora sono loro a comandare ma mi hanno deluso dato che, durante le trattative per la vendita, mi hanno chiesto di restare nel ruolo di amministratore delegato per altri tre anni ed io avevo dato il mio assenso.

    Invece, il giorno dopo l’acquisizione mi hanno messo da parte dando il mio ruolo a Chase”.

    Finito l’amaro sfogo sul trattamento subito da Liberty Media, Bernie Ecclestone chiude il suo intervento con alcuni commenti sulla nuova Formula 1 che verrà facendo un paragone culinario per spiegare la situazione:“Ho cercato di guardare a questo sport in modo diverso dal solito. Ho cercato di creare un luogo esclusivo come un ristorante stellato dando pochissimi pass per assistere ai Gran Premi. Liberty Media, invece, avrà un approccio più aperto. Loro vengono dalla cultura americana dove tutti possono camminare nei box e parlare con i piloti, la Formula 1 d’ora in poi sarà come vendere hamburger. Non è detto, però, che questa cucina non abbia un sapore peggiore”, ha concluso l’ormai ex boss del Circus.

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bernie EcclestoneChase CareyFormula 1 2017