Formula 1, Ferrari: Arrivabene smentisce addio di Allison

Formula 1 2016: Arrivabene smentisce con forza le voci che danno James Allison pronto a lasciare la Ferrari. Sul fronte mercato piloti, intanto, Ricciardo rinnova con Red Bull ed esce dal radar di Maranello

da , il

    Maurizio Arrivabene ha smentito con forza le voci che davano James Allison vicino al divorzio con la Ferrari per essere sostituito da James Key della Toro Rosso. Nel paddock dell’ultimo Gran Premio del Canada di Formula 1 si era sparsa questa voce, giustificata sia dal delicato momento personale vissuto dal 48enne britannico, sia dagli scarsi risultati ottenuti in pista dalla Ferrari SF16-H. Ricordiamo che il direttore tecnico della scuderia italiana, tornato a Maranello nel 2013 dopo una prima esperienza nell’epoca d’oro di Schumacher, sta affrontando la difficile e improvvisa perdita della moglie Rebecca avvenuta meno di tre mesi fa.

    Ferrari, Arrivabene:”Mancato rispetto ad Allison”

    Qualcuno ha ipotizzato che James Allison volesse trovarsi un nuovo team che avesse sede in Gran Bretagna per stare più vicino ai figli. E’ stato fatto il nome della Renault che cerca un tecnico di punta per dare più solidità alle proprie velleità di crescita. Ma Maurizio Arrivabene ha fatto anche stavolta quadrato attorno ad uno dei suoi uomini:“Sono voci completamente false. James ha subito una perdita difficile che non dovrebbe succedere a nessuno. Noi siamo vicini a lui e lo sosteniamo. Quello che è stato scritto è una vera mancanza di rispetto”.

    Ferrari, chi dopo Raikkonen? Ricciardo resta in Red Bull

    Manca l’ufficializzazione ma autorevoli addetti ai lavori hanno già fatto circolare la notizia: Daniel Ricciardo ha firmato il rinnovo di contratto per altri due anni con la Red Bull. Per lui si parla di un aumento di stipendio attorno ai 10 milioni all’anno, meno della metà rispetto a Vettel, Alonso o Hamilton ma più del doppio di quanto non abbia percepito fino ad oggi. Con questa mossa dei bibitari, esce dal mercato anche un nome che stazionava sul taccuino di Maurizio Arrivabene. Restando in orbita Red Bull, inoltre, registriamo l’interesse della Renault per Carlos Sainz. Lo spagnolo è maturo per lasciare la Toro Rosso e, con la conferma della coppia Verstappen-Ricciardo almeno fino al 2018, dovrà necessariamente uscire dal clan del beverone per camminare con le sue gambe. Su di lui, di sospetta che ci sia anche l’ombra della Ferrari.