Formula 1: Ferrari chiede alla FIA di poter modificare i suoi motori?

Formula 1: la Ferrari vede crescere il problema ai motori e ora tenta disperatamente di intervenire sul cambio e sul sistema delle valvole

da , il

    Dopo aver buttato acqua sul fuoco, la Ferrari comincia a preoccuparsi seriamente per la propria situazione motori. Si prenda il caso di Fernando Alonso: gliene sono andati in fumo già due dopo 4 gare e ne restano 5 e mezzo per fare le altre 15. Analizzate le cause, emerge una situazione da attacco di panico in quanto i problemi ci sono e sono di difficile risoluzione soprattutto in considerazione del fatto che vige la regola del congelamento e che la stagione sta entrando nel vivo. Adesso le opzioni che hanno a Maranello sono solo due. Entrambe complesse.

    FERRARI. In Malesia era stato il cambio difettoso a far sbiellare. La volta dopo, in Cina, se n’era andato prematuramente il motore usato e surriscaldato in Bahrain durante le prove libere. L’unità aveva percorso la metà dei chilometri previsti. Il primo elemento incriminato per le rottura è un ingranaggio del cambio longitudinale. Oltre a questo, nel mirino dei tecnici è finito anche il sistema di controllo pneumatico delle valvole che disperderebbe troppa aria durante la gara. Se il pit stop durasse almeno 10 secondi, la cosa sarebbe risolvibile direttamente nel GP. Con cambi gomme alla velocità della luce, invece, tutto si complica. Come già anticipato, adesso la Ferrari deve lavorare giorno e notte per far quadrare il cerchio (a rischio c’è il normale progresso nello sviluppo prestazionale della F10). Diversamente, sarà costretta a chiedere autorizzazione alla FIA per intervenire direttamente sui V8 causa problemi di affidabilità. La deroga, in ogni caso, interesserebbe solo quelli ancora mai utilizzati.

    DE LA ROSA. Chi sta pagando il conto più salato per l’affidabilità dei V8 di Maranello è la Sauber. A tal proposito, l’esperto pilota Pedro De La Rosa, ha dichiarato:“Abbiamo nuovi componenti per la macchina. Si tratta di un grande balzo. Speriamo che la Ferrari abbia risolto i problemi al motore”. Se l’ex pilota McLaren non è contento della Sauber, la Sauber non è contenta di lui. Voci proveniente dalla Francia danno Luca Filippi come possibile nuovo pilota del team svizzero, proprio in sostituzione dello spagnolo. “Sarebbe un sogno – ha dichiarato l’italiano – ma ora voglio restare concentrato nella mia nuova avventura in AutoGP”.