Formula 1, Ferrari: Marchionne chiede più libertà di sperimentazione

Formula 1, Ferrari: Marchionne chiede alla FIA di avere più spazio per la sperimentazione nel Circus e si congratula per i nuovi regolamenti del 2017 che spingeranno le auto al limite. Briatore, intanto, consiglia alla Rossa di lasciare Maranello ed emigrare in Inghilterra.

da , il

    Sebastian Vettel sogna una Formula 1 più estrema con macchine più veloci anche a scapito della sicurezza, Sergio Marchionne chiede alla FIA maggior libertà nei regolamenti. Intervenuto a Torino alla Conferenza dello sport organizzata proprio dalla Federazione Internazionale dell’Automobile, il presidente della Ferrari ha parlato dei regolamenti per il 2017 e delle sue aspettative nei confronti della massima categoria motoristica internazionale.

    Formula 1, Marchionne:”Vorrei più libertà di sperimentare”

    “Credo che dovrebbe esserci più libertà di sperimentare“, ha dichiarato Sergio Marchionne. Il presidente della Ferrari si è poi soffermato sui regolamento del 2017:”Penso sia stato trovato un punto di equilibrio. Le macchine saranno spinte al limite e portate a condizioni estreme così da consentirci di superare ostacoli che ad oggi sembrano insormontabili“. L’amministratore delegato di FCA ha trovato anche il modo di citare Enzo Ferrari:”La Formula 1 rimarrà grande se i nostri ideali resteranno quelli di essere i più veloci, i più rivoluzionari ed i più innovativi”, ha ricordato. “Ogni anno ci troviamo di fronte ad una sfida nuova - ha aggiunto James Allison - il prossimo anno le monoposto saranno sicuramente più veloci delle attuali ed anche più belle. Noi ingegneri abbiamo la fortuna di poter ammirare in anteprima queste creature”, ha anticipato il direttore tecnico del Cavallino Rampante.

    Formula 1: Briatore consiglia alla Ferrari di emigrare in Inghilterra

    Mentre la Ferrari prova a ricostruirsi come squadra vincente, c’è un certo Flavio Briatore che prova a dare un suggerimento su quale sia la strada più breve per farcela. Secondo l’ex team principal di Benetton e Renault, la scuderia italiana deve lasciare Maranello ed aprirsi una sede in Inghilterra così come fanno tutte le altre squadre del Circus:”La Ferrari deve internazionalizzarsi. Non tutti accettano di andare a lavorare a Maranello – ha dichiarato a GR Parlamento – Chi viene dall’Inghilterra non sogna di vivere lì. Nel Regno Unito ai dieci team nel raggio di 60 chilometri mentre la Ferrari si trova isolata e questo è un dazio da pagare”. Briatore, inoltre, commenta con crudo cinismo l’attuale situazione della scuderia:”Marchionne con il suo entusiasmo ci ha messo la faccia ma io, al suo posto, avrei fatto meno proclami. Mi sembra che il distacco di oggi della Ferrari dalle Mercedes sia lo stesso dello scorso anno, Non mi pare sia cambiato di molto. C’è sempre un secondo di differenza”. Parlando della Formula 1 in crisi di appeal per il grande pubblico, infine, il buon Flavio l’ha buttata sul fascino:”Ci sono almeno 5-6 gare che non hanno senso. Eliminerei quelle senza glamour. E ne terrei alcune vintage come Monza e penserei al ritorno di Francia e Germania”.