Formula 1, Ferrari: Mattiacci espone il suo progetto di rilancio

Formula 1: in Ferrari il nuovo team principal Marco Mattiacci ha radunato tutti il team per esporre il proprio piano di rilancio

da , il

    Formula 1, Ferrari: Mattiacchi espone il suo progetto di rilancio

    In Ferrari tira aria nuova. Marco Mattiacci si era preso due mesi di studio dal suo ingresso in Formula 1 prima di metter mano al lavoro fatto dal suo predecessore Stefano Domenicali. Ora che quel tempo è trascorso, il nuovo team principal di Maranello ha radunato tutti i dipendenti ed i collaboratori all’interno dei locali della Nuova Logistica, per illustrare quali siano i punti cruciali del suo progetto di rilancio del team. A dar maggior forza alle sue parole c’era anche il Presidente Luca di Montezemolo. Per seguire LIVE in diretta le prove libere del GP d’Austria, CLICCA QUI!

    [sondaggio id="447"]

    Il messaggio principale che è arrivato agli uomini del Cavallino Rampante è che, al di là di tante speculazioni, la scuderia più blasonata al mondo ha un solo obiettivo: tornare al vertice dellaFormula 1. Per farlo, Mattiacci punta a rendere più efficienti e veloci i processi interni. Il nuovo capo della Gestione Sportiva della Ferrari ha parlato anche delle proprie idee su ciò che va attuato nel medio e lungo periodo: l’obiettivo è di creare un gruppo di persone che abbia il coraggio di innovare e sia capace di aprire un nuovo ciclo vincente.

    Ferrari, Allison: “Tanti aggiornamenti in arrivo…”

    “Abbiamo aggiornamenti che arriveranno gara dopo gara. Se facciamo un buon lavoro con queste nuove parti, si cominceranno a vedere i frutti della nostra fatica e si vedrà una Ferrari migliore nei confronti della concorrenza. Si tratta di una battaglia non facile, e soprattutto di una battaglia che non finisce mai”, ha dichiarato James Allison su ferrari.com. Il direttore tecnico della Rossa ha spiegato che il lavoro per migliorare la F14 T procede a vele spiegate:“Ogni stagione è caratterizzata dalle operazioni che si fanno in fabbrica per migliorare il pacchetto. Se sei davanti, lavori per rimanere davanti, se non ci sei lo fai per guadagnare posizioni sulla griglia. Al momento stiamo facendo tutti il possibile per migliorare ogni aspetto della vettura: dalla parte meccanica a quella aerodinamica, l’elettronica, l’assetto, ogni singola componente. Tutto ciò che possiamo fare per migliorare lo stiamo facendo. Nelle ultime gare abbiamo portato anche più aggiornamenti del normale e questo, anche se solo in parte, ha migliorato la competitività della nostra vettura. Dobbiamo dunque continuare a combattere questa battaglia”, ha aggiunto. La prossima sfida si chiama GP d’Austria che si correrà nel circuito di proprietà della Red Bull:“Avremo le Pirelli Soft e Supersoft, come è accaduto nelle precedenti due gare – ricorda Allison – Non siamo nelle condizioni di poter dire di preciso cosa ci aspetta ma, come su ogni pista in questa stagione, la gestione delle gomme Option in qualifica sarà estremamente importante. Bisogna essere sicuri di avere le gomme pronte per un giro da qualifica in Q2, ma anche essere certi che possano disputare senza troppi problemi il primo stint di gara”.