Formula 1: Flavio Briatore 2, la vendetta!

Formula 1: Flavio Briatore 2, la vendetta!

Tornano i tribunali al centro della scena in Formula 1

da in Fia, Flavio Briatore, Formula 1 2017, Personaggi F1
Ultimo aggiornamento:

    Flavio Briatore 2 non è un nuovo gioco in stile Grand Theft Auto né un film d’azione alla Stallone. E’ la nuova vita dell’ex team principal Renault che, uscito di pista in modo eclatante, a suo dire infamante, porta la FIA in tribunali civili per ottenere vera giustizia. E risarcimenti a sei zeri.

    FLAVIO BRIATORE. Ha aspettato che si calmassero le acque. Ha raccolto idee e carte rivolgendosi ad avvocati tra i più quotati al mondo nel settore. Ed ora parte alla riscossa. Flavio Briatore inizia la propria battaglia chiedendo il massimo: annullamento della sentenza e un milione di Euro di risarcimento. Tutto a spese FIA ovviamente. A dare un giudizio imparziale in merito alla vicenda sarà il Tribunal de Grande Instance di Parigi il prossimo 24 novembre.

    Secondo il The Guardian, che pubblica in anteprima i documenti preparati da Briatore, il manager piemontese, oltre a dichiararsi estraneo ai fatti del GP di Singapore 2008, spera di vincere la causa puntando tutte le accuse su Max Mosley, reo di aver manipolato la situazione a suo favore violando i diritti umani stabiliti dalla Convenzione Europea:“La decisione di iniziare un’indagine e di portarla poi davanti al Consiglio Mondiale è stata presa dalla stessa persona, ovvero Max Mosley che si è assunto così il ruolo di colui che denuncia, di investigatore, di pubblico ministero e di giudice”. C’è di più, Briatore sospetta anche che l’ormai ex capo della FIA abbia usato la propria posizione di potere per portare avanti una vendetta personale nei suoi confronti in quanto il manager piemontese era uno dei membri di spicco dell’Associazione dei team di Formula 1.

    REAZIONE FIA. Non si fa attendere la pubblica risposta da parte della FIA. Il presidente è cambiato, ora c’è Jean Todt al timone, ma l’atteggiamento resta lo stesso. Nel comunicato di Place de la Concorde si legge che la Federazione “respinge le accuse contenute in queste anticipazioni e conferma che la decisione di imporre una sanzione nei confronti del signor Briatore è stata presa da una schiacciante maggioranza dei membri del Consiglio Mondiale”. Ulteriori dettagli, si legge nella nota, saranno rivelati solo durante l’udienza nella quale Briatore avrà un alleato in più: Pat Symonds. Anche l’ex capo degli ingegneri, infatti, spera di salvare la reputazione cercando di convincere il giudice che l’idea dell’incidente è nata dalla mente di Piquet Jr. e non da una direttiva impostagli dal team.

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiaFlavio BriatoreFormula 1 2017Personaggi F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI