Formula 1: Hamilton-Button, rapporto a rischio?

Formula 1: rapporti tesi tra Lewis Hamilton e Jenson Button dopo la battaglia in pista del Gran Premio di Turchia? Chiarito il malinteso i due ostentano serenità ma nel prossimo GP del Canada potrebbe andare in scena un altro bel duello!

da , il

    L’attacco di Jenson Button a Lewis Hamilton nelle fasi finali del Gran Premio di Turchia rischia di rappresentare un incidente diplomatico nella pacifica convivenza tra gli ultimi due campioni del mondo della Formula 1. A più di una settimana dall’evento, emergono ulteriori dettagli sull’accaduto che fanno capire come, alla base di tutto, ci sia stato un banale malinteso. Visto quello che è successo in casa Red Bull, però, la situazione va tenuta sotto strettissimo controllo per evitare che degeneri in un altro fenomeno ad uso e consumo dei mass media.

    BUTTON-HAMILTON. Cosa è successo in sostanza nel Gran Premio di Turchia? Il team ha chiesto ad entrambi i suoi piloti di risparmiare carburante omettendo di dar loro un riferimento cronometrico da rispettare. Questo ha portato i due a diverse interpretazioni all’avvertimento con Lewis Hamilton che ha rallentato molto più di Jenson Button e si è trovato immediatamente il campione del mondo in carica al suo fianco. “Stavo andando ad un passo lento come mi ero prefissato e all’improvviso Jenson mi era appiccicato dietro. E’ apparso dal nulla e mi ha infilato senza che io potessi fare nulla”, ha raccontato Hamilton. “E’ stato difficile in quei momenti perché avevamo poco margine di benzina ma abbiamo comunque battagliato”, ha aggiunto l’anglocaraibico. Capito di aver osato troppo, Button, subito il contro-sorpasso di Hamilton, ha alzato decisamente il piede. Grazie a questa mossa il rapporto all’interno del team è rimasto idilliaco. Se l’ex pilota Brawn GP avesse insistito con gli attacchi, sarebbe stato tutto un altro spettacolo!

    GP CANADA F1. La prossima occasione per rivedere i due ai ferri corti sarà il Gran Premio del Canada dove le McLaren si presentano con il pronostico dalla loro parte. Una doppietta non è da escludersi. “E’ fantastico tornare a Montreal dopo un anno di lontananza - ha dichiarato Button - ripensando alla Turchia, penso sarà interessante vedere come andranno le cose qui. La configurazione della pista non consente errori e dovrebbe essere favorevole alla MP4-25″. Anche Hamilton ha buoni auspici:“Ho vinto qui la mia prima corsa, ritornare nel 2010 è fantastico. E’ un circuito molto duro perché ci sono muri dappertutto e non puoi sbagliare nulla”.