Formula 1: I piloti con il maggior numero di giri veloci nella stessa stagione

Formula 1: La classifica dei piloti che hanno raggiunto il maggior numero di giri veloci durante la stessa stagione. I campioni che hanno raggiunto questo traguardo in carriera.

da , il

    Continuiamo nella nostra “caccia ai record”. Quest’oggi Vi proponiamo i piloti con il maggior numero di giri veloci nella stessa stagione. Questi grandi campioni, la maggior parte delle volte poi capaci anche di vincere le stesse gare e i titoli iridati, hanno scritto pagine indelebili nella storia della Formula 1 durante le loro carriere. I nomi son pressochè gli stessi delle altre classifiche. Sfogliate le pagine per scoprire di chi si tratta e conoscere meglio le statistiche che hanno reso grandi questi fantastici piloti.

    Michael Schumacher

    Ammettetelo, lo sapevate già: il suo nome campeggia in 3 delle prime 7 posizioni. L’anno migliore fu senza dubbio il 2004, in cui come ricorderete vinse 12 delle prime 13 gare al volante della superba F2004. Accanto al dominio nella classifica piloti, si distinse anche per la moltitudine di giri veloci in gara che piazzò nell’arco di tutta la stagione, ovvero 10 su 18 disponibili: in termini percentuali, siamo poco oltre il 55%.

    Kimi Raikkonen

    Iceman si trova particolarmente a proprio agio con la miglior prestazione cronometrica in gara, tanto da occupare sia il secondo che il terzo gradino del podio; curiosamente, però, nessuno di questi due record appartiene all’anno della sua consacrazione, ovvero il 2007, quando vinse il proprio titolo mondiale. Sia nel 2005 che nel 2008 conquistò, al pari di Schumacher, 10 giri veloci nell’arco del campionato rispettivamente su 19 e 18 gare: le percentuali sono circa del 52 e del 55%.

    Mika Hakkinen

    Secondo finlandese ai piani alti di questa classifica, con il connazionale condivide la curiosità di non aver disputato la propria miglior stagione sotto questo profilo in occasione dei suoi due titoli iridati. Il suo anno prescelto per dominare sotto il punto di vista dei giri veloci fu il 2000, anno in cui comunque diede del filo da torcere a Schumacher: non è un caso che abbia siglato 9 giri veloci su 17 appuntamenti, per una percentuale di poco inferiore al 53%.

    Nigel Mansell

    Del Leone d’Inghilterra si possono dire tante cose, tra cui sicuramente che invecchiava come un buon vino: scelse infatti l’ultimo anno di vera militanza, il 1992, per fare incetta di pole, vittorie, giri veloci e, ovviamente, per prendersi il suo unico mondiale. La supremazia della Williams, che si sarebbe poi confermata l’anno successivo, gli permise di vincere 9 gare e ottenere 8 pole position al sabato, che su 16 gare previste dal calendario fanno una percentuale tonda tonda al 50%.

    Lewis Hamilton

    Fresco fresco in questa lista (il record infatti è del 2015), ha approfittato dell’ultimo biennio di strapotere Mercedes per vincere tutto quanto ci fosse da vincere. A differenza del 2014, in cui per vari motivi il mondiale rimase aperto fino all’ultima gara, nella passata stagione Lewis ha impresso da subito una consistente impronta al mondiale, migliorando anche dal punto di vista della qualifica, che nella stagione precedente era stato un po’ il suo tallone d’Achille. Accanto alle numerose vittorie, ha anche siglato 8 giri veloci su 19 gare, ovvero il 42% circa.