Formula 1 in Canada: Red Bull pronta a lottare per le qualifiche

Sarà decisamente movimentata la sessione di qualifiche del gran premio del Canada, ottava tappa del mondiale 2010 di F1

da , il

    vettel gp canada

    Si è aperto nel segno di Sebastian Vettel il weekend del gran premio del Canada. Nelle prove libere del venerdì il tedesco della Red Bull, dopo aver lasciato il campo libero alle due McLaren nella mattinata, si è imposto con il miglior tempo davanti a tutti gli avversari, deciso a riscattarsi dal disastroso gran premio di Turchia, in cui si è giocato podio e punti importantissimi. Ma nella prima giornata di prove libere sul circuito di Montreal, sono in molti i piloti in cerca di riscatto: Mercedes GP e Ferrari fanno compagnia ai colleghi austriaci, mostrando di essere di nuovo in forma e pronti a combattere per il titolo iridato.

    RED BULL RACING. Il segreto di Sebastian Vettel in Canada sono le gomme. A fine giornata il giovane driver, che ancora una volta ha messo le ali alla sua monoposto, ha svelato la chiave del suo successo sul circuito di Montreal, dove molti piloti si sono trovati in difficoltà verso la fine della seconda sessione. “Più che in Formula 1 sembrava di stare ai rally!”, ha ironizzato Vettel. “Il trucco su questa pista è non lasciarsi prendere dal panico. La prima giornata di prove è andata bene, siamo abbastanza competitivi”. Meno veloce ma ugualmente soddisfatto dei primi risultati anche il compagno di squadra Mark Webber: “Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal nostro passo nelle libere”, ha commentato l’australiano. “I nostri rivali sono molto agguerriti, ma la macchina si comporta davvero bene”.

    MERCEDES GP. È Michael Schumacher ad avvicinarsi maggiormente alla vetta della classifica nella prima sessione di prove libere, ma nel pomeriggio il compagno di squadra Rosberg torna ad essere il più veloce del team tedesco. Terzo posto per il giovane pilota della Mercedes GP, che si tiene stretto il miglior tempo per oltre metà sessione, mentre l’ex campione del mondo scivola dalla seconda alla nona posizione. “In generale sono soddisfatto con i progressi fatti in questa prima giornata di prove, nonostante il tracciato fosse molto scivoloso” ha dichiarato Rosberg. “Abbiamo provato diversi cambi di set-up, che sono risultati validi, e in più ci siamo concentrati sulla performance delle gomme: nel complesso è stato un inizio molto positivo”.

    MCLAREN F1. Dopo l’exploit della mattinata, con Jenson Button leader nella prima sessione di prove e Lewis Hamilton autore del terzo miglior tempo, le McLaren slittano tanto in pista quanto in classifica: settima posizione per l’iridato 2008 e fuori dalla top ten il campione del mondo in carica, undicesimo. “Non sono molto soddisfatto della seconda sessione di prove libere” ha dichiarato Hamilton. “In generale il tracciato era decisamente insidioso, sembrava di guidare sul ghiaccio: molto diverso dall’ultima volta in cui siamo stati qui. Il graining sulle gomme opzionali ha complicato ulteriormente le cose, ma questo è un problema comune, probabilmente solo le Red Bull non ne hanno sofferto”.

    Foto: motorsport.com