Formula 1 in Spagna: Button pronto per il bis

Alla vigilia del gran premio di Spagna i piloti della McLaren racocntano le loro impressioni sul Circuit de Catalunya

da , il

    button e hamilton

    Tutto è pronto per il quinto appuntamento del Mondiale 2010 di F1, al via venerdì sul circuito spagnolo di Barcellona. Il primo degli eventi europei sancirà una sorta di nuovo inizio di stagione per team e piloti, impegnati fino ad ora su circuiti meno familiari del solito, sia dal punto di vista dei tracciati che delle condizioni climatiche in cui si sono disputate le gare. Ma il gran premio di Spagna segna anche un punto di svolta per quanto riguarda la preparazione delle vetture.

    GP SPAGNA F1. A Barcellona infatti scenderanno in pista le “nuove” monoposto, tutte migliorate per l’occasione con importanti aggiornamenti in grado (si spera) di ottimizzare le performance, specialmente quelle di chi ne ha più bisogno – vedi Mercedes GP, che ha in programma addirittura una nuova versione della MGP W01 di Michael Schumacher – . Il Circuit de Catalunya è un tracciato che le squadre conoscono bene grazie ai test invernali, anche se correre per vincere rappresenta una sfida totalmente differente.

    JENSON BUTTON. Il campione in carica e leader attuale della classifica piloti, Jenson Button, che l’anno scorso ha centrato la pole position ed è salito sul gradino più alto del podio, si prepara ora a bissare il successo del 2009. “La mia vittoria qui è stata una delle migliori della stagione passata. Il circuito è mediamente veloce e divertente, purché la vettura funzioni nel modo giusto, dal momento che la maggior parte degli angoli sono lunghi”. Il pilota della McLaren ha spiegato come il tracciato spagnolo richieda una guida molto precisa e punisca invece un approccio più aggressivo, caratteristica che potrebbe facilitare appunto la guida del britannico.

    LEWIS HAMILTON. A Barcellona, non ha mai vinto invece il ben più aggressivo e meno calcolato Lewis Hamilton, compagno di squadra di Button. L’iridato 2008 nella stagione passata è partito quattordicesimo, chiudendo poi in nona posizione. “Per la Spagna abbiamo in programma alcuni aggiornamenti significativi, e anche se tutti i team hanno rinforzato il proprio equipaggiamento in vista di questo gran premio, siamo ottimisti e fiduciosi che ancora una volta riusciremo a colmare il gap che ci separa dai rivali più forti”. Hamilton è sicuro che, grazie all’indiscussa capacità della McLaren di migliorare la monoposto nel corso della stagione, come già dimostrato dal team in passato, sia lui che Button riusciranno a portare a casa un buon risultato. Ovviamente tempo permettendo, dal momento che il pilota britannico sa che in condizioni di gara asciutta, sarà più difficile posizionarsi in cima al gruppo di testa. Per questo le qualifiche risulteranno fondamentali, specialmente perché la rivale numero 1, la Red Bull, sebbene abbia perso alcune posizioni in classifica, finora si è sempre tenuta ben stretta la pole position, e anche perché il tracciato spagnolo è notoriamente ostile ai sorpassi. “Visto che la maggior parte della vetture si fermeranno una volta sola, avremo ancora meno opportunità di sorpassare. Una buona posizione in griglia sarà fondamentale” ha concluso Hamilton.

    Foto: gpupdate.net