Formula 1 in Spagna: Hamilton pronto a passare le Red Bull

Dominio della Red Bull anche nelle qualifiche del quinto appuntamento del Mondiale 2010 di F1, sul circuito di Barcellona

da , il

    hamilton barcellona

    Nessun colpo di scena per ora nel weekend del quinto appuntamento del Mondiale 2010 di F1, in programma sul circuito spagnolo di Barcellona. Se i tifosi fanno la danza della pioggia nella speranza di potersi godere una gara bagnata e di conseguenza ricca di azione, finora tra libere e qualifiche la situazione è stata abbastanza stabile. Le McLaren hanno dominato la prima sessione di prove, ma subito le Red Bull di Vettel e Webber si sono riappropriate di ciò che dal primo appuntamento della stagione sembra ormai appartenergli.

    QUALIFICHE F1. Conquistata la prima fila nelle libere 2, i due bolidi di Milton Keynes non hanno più mollato l’osso, e l’unica eccezione alla regola è stata la pole di Mark Webber, che ha beffato il compagno di squadra in tutte e tre le sessioni di qualifica. La sorpresa più grande del venerdì era stato il terzo miglior tempo di Michael Schumacher, per la prima volta davanti al compagno di squadra Nico Rosberg e finalmente in ripresa dopo un inizio di stagione da dimenticare. Ma il tedesco della Mercedes GP già nelle libere 3 ha cominciato a perdere qualche colpo, scivolando poi fino alla quinta posizione in qualifica. Bene invece la McLaren di Lewis Hamilton. Il protagonista della mattinata del venerdì è riuscito a tenere sempre dietro il connazionale e campione in carica Jenson Button, conquistandosi la seconda fila sulla griglia di partenza. Dietro ai quattro team favoriti della stagione 2010, che continuano a spartirsi i primi posti, c’è poi la Renault di Robert Kubica, che è riuscito a fare suo un dignitoso settimo posto.

    MICHAEL SCHUMACHER. Un po’ di rammarico per il sette volte campione del mondo, che a Barcellona si è presentato con una nuova versione della sua MGP W01, preparata apposta per lui e per agevolarne la tanto sperata ripresa. La monoposto non ha infatti tradito il pilota tedesco nella giornata di venerdì, che si dichiarava molto soddisfatto del nuovo set-up. “Le qualifiche di oggi sono state molto semplici” ha commentato Schumacher a fine giornata. “Venerdì la macchina andava decisamente bene, oggi devo ammettere che non era perfetta. Si tratta di piccole cose che possono scatenare un cambio improvviso in un verso o nell’altro, e in questo caso ci hanno fatto arretrare leggermente. Comunque sia, l’importante è che con questa nuova versione della mia monoposto mi sento molto più a mio agio”.

    LEWIS HAMILTON. A minacciare le velocissime Red Bull potrebbe essere la McLaren di Lewis Hamilton, pronta a scattare nel tentativo di conquistare la leadership della gara. L’iridato 2008 si è detto molto soddisfatto degli aggiornamenti apportati alla monoposto in vista del weekend spagnolo, nonostante abbia ammesso la superiorità della vettura austriaca in quanto ad efficienza aerodinamica. “Sono molto motivato per la gara di domenica, soprattutto perché di solito il nostro passo è migliore in gara che nelle qualifiche. Il terzo posto non è per niente male, anzi. Ti permette di avere una buona posizione per entrare in scia e passare alla prima curva. La macchina ha un ottimo potenziale, dobbiamo solo cercare di ridurre il gap con i nostri rivali il più velocemente possibile”.

    Foto: gpupdate.net