Formula 1 in Spagna: il risveglio di Schumacher

Finalmente Michael Schumacher è uscito dal letargo

da , il

    schumacher barcellona

    Finalmente una novità nelle prove libere del venerdì, sul Circut de Catalunya, quinta tappa del Mondiale 2010 di F1. Se le McLaren di Hamilton e Button dominano la scena nella prima sessione, per passare poi il testimone alle solite, velocissime Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber, in terza posizione, stabile e inchiodato c’è lui, il sette volte campione del mondo Michael Schumacher, che come per incanto (e come promesso), a Barcellona ha deciso di farsi finalmente notare, e questa volta, per la prima volta, non è alle spalle del compagno di squadra Nico Rosberg.

    MERCEDES GP. Ross Brawn ci aveva avvisati. In Spagna, la Mercedes GP sarebbe venuta incontro all’ex campione del mondo e ai suoi problemi di adattamento, dovuti un po’ al tempo che passa e un po’ anche alle condizioni di guida decisamente nuove per lui, preparandogli addirittura una nuova versione della MGP W01. Detto, fatto. E Schumacher per ora sembra proprio essersi risvegliato dal letargo in cui era rimasto imprigionato sin dalla prima gara. “La giornata di oggi è andata bene; abbiamo lavorato molto e raccolto tutte le informazioni necessarie per il set-up della vettura” ha spiegato il team principal di Mercedes GP a fine giornata. “Michael e Nico hanno seguito programmi differenti e ora dovremo mettere insieme i dati raccolti per decidere come comportarci nella giornata di sabato. Per quanto riguarda gli aggiornamenti direi che funzionano abbastanza bene, anche se tutti i team si sono mossi in questo senso in vista di Barcellona, e il target è in costante evoluzione. Abbiamo fatto dei passi in avanti, ma dobbiamo ancora trovare il giusto passo per competere in testa al gruppo”.

    MICHAEL SCHUMACHER. Finalmente una buona giornata per il tedesco della Mercedes GP, protagonista di un inizio di stagione dai toni poco entusiasmanti, e costantemente sotto i riflettori per la sua scelta (giudicata una follia secondo molti) di tornare alle competizioni dopo tre anni di assenza. Per la prima volta Schumi è stato davanti al compagno di squadra Nico Rosberg, che quest’anno si sta comportando molto bene in pista, ed è riuscito a mantenere la terza posizione in entrambe le sessioni di prove. “Oggi mi sono sentito molto più a mio agio al volante della vettura. Penso che i nostri aggiornamenti siano decisamente migliori, ma bisogna vedere cosa hanno fatto anche gli altri team. Come al solito le prove del venerdì non permettono di avere una visione definita di dove ci troviamo, per questo dovremo analizzare i dati e attendere le qualifiche per avere un quadro completo”.

    RED BULL RACING. Primo e secondo posto per le Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber, nella seconda sessione di prove libere. I piloti del team austriaco, hanno lasciato assaporare la vetta alla McLaren, per poi soffiargli le prime posizioni nel pomeriggio, preparandosi a dominare nuovamente le qualifiche del sabato. “Abbiamo apportato alcune modifiche alla monoposto” ha commentato Vettel, “ma nulla di così significativo, come invece immagino abbiano fatto le altre squadre. Anche se i tempi del venerdì sono abbastanza irrilevanti, è sempre bello essere i più veloci, ma dobbiamo tenere d’occhio le McLaren… su questo circuito non scherzano”.

    Foto: gpupdate.net