Formula 1 in Spagna: Red Bull, come fermarle?

Formula 1: in Spagna si registra la strepitosa prestazione delle Red Bull in qualifica

da , il

    Red Bull imprendibili nelle qualifiche del Gran Premio di Spagna di Formula 1 2010. Sulla carta, saranno Mark Webber e Sebastian Vettel a lottare per la vittoria in corsa lasciando Lewis Hamilton, Fernando Alonso, Jenson Button e, perché no, Michael Schumacher, sgomitare per un misero terzo gradino del podio. A rendere tutt’altro che serena la nottata del team austriaco, ci penseranno la crescita prestazionale che McLaren e Ferrari fanno normalmente registrare col passo gara e, soprattutto, l’incognita meteo.

    RED BULL. E’ stata una lotta molto serrata con Sebastian - ha dichiarato Mark Webber - Stavolta sono riuscito a fare dei giri molto buoni da sempre e alla fine non ho commesso errori neanche nel Q3. Devo ringraziare il team che ha lavorato molto in questi giorni e i risultati sono evidenti vista anche la prestazione di Sebastian”. Si congratula con il compagno di box Sebastian Vettel:“Voglio fare i complimenti a Mark che oggi era imbattibile. Mi è mancato un decimo che non è molto ma di più non potevo fare. Oggi è andata così ma nessun punto era in palio. Domani vedremo cosa succederà perché forse pioverà, vedremo, non sarà facile. Partire secondo è un buon risultato”, ha dichiarato un Vettel molto rilassato e ottimista.

    HAMILTON. Il pilota McLaren è diviso tra stupore ed incredulità nel valutare il proprio terzo posto a quasi un secondo di distacco:“Nessuno si aspettava che loro fossero così veloce. Sapevamo che erano forti ma questo divario è considerevole. Detto questo, noi siamo vicini e in rettilineo siamo più veloci. Domani possiamo ancora dire la nostra”.

    ALONSO. “Con un decimo in più o in meno potevo perdere o guadagnare posizioni - ha fatto notare il pilota Ferrari - La pole position era inarrivabile ma le Red Bull hanno fatto già altre pole e poi sono indietro in classifica. Questo significa che la gara di domani è ancora aperta. Cercherò di farmi perdonare per le brutte partenze degli scorsi GP e poi vedremo cosa succederà”.

    METEO BARCELLONA. Gli ultimi aggiornamenti dalla città catalana sul fronte delle previsioni meteorologiche parlano di scarse possibilità di pioggia. Sono previsti degli annuvolamenti “pericolosi” a gara in corso ma niente di troppo preoccupante. L’instabilità del clima, però, comporta che in pochi minuti possa cambiare radicalmente lo scenario. In conclusione: ai team non resta che pensarle tutte e stare a guardare il cielo dal primo all’ultimo giro…