Formula 1: in Turchia F-Duct anche per la Red Bull

Nel settimo appuntamento del Mondiale 2010 di F1, in programma all'Istanbul Park (Turchia), la Red Bull si prepara a testare il famoso sistema F-Duct messo a punto dalla McLaren e successivamente copiato da tutti i team del Circus

da , il

    Scatterà venerdì la settima tappa del Mondiale 2010 di F1 sul circuito dell’Istanbul Park, in Turchia. Insieme a una gran voglia di riscatto dopo l’ultimo gran premio di Monaco che, vista la particolarità del suo tracciato, ha in qualche modo limitato le prestazioni di team e piloti, i protagonisti di questa stagione si preparano a portare in pista nuovi aggiornamenti, per riuscire a migliorare ulteriormente le proprie prestazioni e ridurre il gap con i rivali più forti. Nel frattempo la Cosworth continua nella “guerra dei motori” con la Renault, annunciando di essere pronta a fornire anche un quinto team.

    SISTEMA F-DUCT. A partire dal gran premio di Turchia, anche la Red Bull, leader al momento in entrambe le classifiche del mondiale, proverà per la prima volta quest’anno il sistema F-Duct nelle libere del venerdì. Chris Horner, boss del team austriaco, ha annunciato che la squadra comincerà a sperimentare il concetto innovativo messo a punto dalla McLaren e successivamente copiato dagli avversari sulle proprie monoposto. “Ci stiamo concentrando sulla ricerca e sicuramente nelle prossime gare lo studieremo, ma troverà posto sulla macchina solo nel momento in cui sarà veramente necessario” ha dichiarato Horner.

    FORCE INDIA E FERRARI. E sulle orme della Red Bull, a Istanbul anche la Force India incorporerà il sistema F-duct sulla sua monoposto, diventando così l’ultimo team ad aver acquisito e fatta propria la geniale invenzione made in Woking. “Il nostro obiettivo”, ha fatto sapere Vitantonio Liuzzi, pilota ufficiale della squadra indiana “è quello di riuscire ad arrivare alle Q3 e guadagnare punti in gara. Dobbiamo riuscire a piazzare di nuovo entrambe le vetture nella top ten se vogliamo avvicinarci alla Renault – al momento in quinta posizione con 35 punti di vantaggio in classifica – ”. La Ferrari invece, che aveva sfoggiato il nuovo sistema nel gran premio di Spagna, ha fatto sapere che in vista della tappa turca ha modificato il meccanismo di attivazione del dispositivo: con il ginocchio invece che manualmente.

    COSWORTH. Nonostante l’annuncio della Renault che, gasata dal successo monegasco, ha dichiarato di essere pronta ad ampliare il numero dei suoi clienti nel 2011, la Cosworth, azienda britannica che fornisce i motori alle new entry di questa stagione e alla Williams, fa sapere che dal prossimo anno è pronta ad aprire le porte a un quinto team. Dopo la notizia, prontamente smentita dai diretti interessati, che i francesi fossero già in trattative con Lotus e Williams per il 2011, la Cosworth non si lascia quindi abbattere da una potenziale perdita, ma anzi si rimbocca le maniche. Secondo Mark Gallagher, direttore commerciale dell’azienda di Northampton, Williams, Lotus, Virgin e HRT non andranno da nessuna parte il prossimo anno. “Penso che ci sarà una sfida tra noi e la Renault per fornire i propulsori al tredicesimo team debuttante nel 2011. Per quanto ci riguarda, siamo pronti a raccogliere la sfida e aggiungere una quinta scuderia”.