Formula 1: Mercedes in aiuto di Schumacher

Formula 1: Michael Schumacher va verso il Gran Premio di Spagna con la speranza che la nuova Mercedes GP abbia risolto i problemi da lui riscontrati nelle prime quattro gare della stagione 2010

da , il

    Innanzitutto Michael Schumacher avrà un nuovo telaio della sua Mercedes GP. In secondo luogo, il team tedesco lavorerà sodo per apportare le modifiche richieste dall’ex-ferrarista in modo tale che, dal Gran Premio di Spagna in programma a Barcellona il prossimo fine settimana, si possano vedere entrambe le frecce d’argento battagliare per il podio. A tal proposito, il boss della scuderia Ross Brawn ha dichiarato:”Siamo già arrivati a comprendere le ragioni e da ciò abbiamo appreso buoni insegnamenti. Adesso dobbiamo fare le cose al meglio”.

    MICHAEL SCHUMACHER. Da Stoccarda fanno sapere che il telaio della Mercedes numero 3 era stato danneggiato durante le prime gare (verosimilmente nell’incidente alla prima curva del GP d’Australia) ma che non era stato possibile cambiarlo, solo sistemarlo. Ora che l’intera compagine è tornata in Europa, per il sette volte iridato ci sarà anche la possibilità di guidare con una macchina tutta nuova non solo dal punto di vista degli aggiornamenti aerodinamici che si preannunciano molto interessanti.

    MERCEDES GP. Non sarà più il fulmine di una volta ma Michael Schumacher è sicuramente il solito grande sviluppatore di macchine. Parte da questa considerazione Ross Brawn per motivare il suo pilota e tenerselo stretto ancora per altri due anni. “La sua esperienza è molto utile ed è stato un pensiero ricorrente da quando si è unito al team. La sfida più grande per tutti noi è di trattarlo normalmente, anche se lui è una tale icona – ha dichiarato il tecnico inglese – Michael è sempre stato il miglior e peggior critico di sè stesso. E’ incredibilmente dedito e competitivo, ma anche molto razionale. Non è il tipo di ragazzo che si blocca quando le cose non stanno andando bene”, ha aggiunto Brawn confidando in un importante passo in avanti nelle prestazioni del tedesco e, contemporaneamente, di tutta la squadra.