Formula 1: Mercedes- McLaren, divorzio giusto?

E' stato giusto il divorzio tra McLaren e Mercedes? Secondo i nostri lettori il binomio vincente doveva restare

da , il

    Formula 1: Mercedes e McLaren, divorzio sbagliato

    L’improvvisa nascita del team Mercedes GP dopo 15 anni di collaborazione con McLaren non è piaciuto alla maggioranza dei nostri lettori i quali avrebbero voluto ancora vedere l’ormai storico binomio all’opera.

    MCLAREN MERCEDES. La Mercedes fa il salto della barricata, si compra la Brawn GP e decide di farsi le corse in proprio. Abbiamo chiesto un parere ai nostri lettori quando eravamo ancora nel campo delle ipotesi e la risposta è stata chiara. Per il 67% dei votanti, il binomio McLaren-Mercedes doveva restare intatto. Ricordiamo che in questi 3 lustri di partnership con Mercedes, la McLaren è ritornata un team competitivo dopo una buia parentesi (iniziata con l’addio di Senna e della Honda) ed è riuscita a portarsi a casa 3 titoli mondiali piloti, uno costruttori più una lunga serie di vittorie e stagioni da protagonista con sconfitte di misura.

    MERCEDES GP. Secondo un 19% di lettori, la Mercedes ha fatto bene a mettersi in proprio. Da tempo i vertici del gruppo tedesco hanno mostrato segnali di insofferenza per le scelte aziendali degli inglesi (punta dell’iceberg è la gestione del caso spy-story e della convivenza tra Alonso ed Hamilton) ed era giusto che ognuno prendesse la propria strada.

    MOTORI MERCEDES. Un misero 11%, infine, è d’accordo con l’uscita della Mercedes dalla McLaren, ma ritiene che non doveva fare altro se non restare in Formula 1 come motorista puro e semplice. Il rischio che corrono adesso quelli della stella a 3 punte è la brutta figura. La stessa esperienza capitata a BMW, Toyota e Honda solo per restare agli ultimi anni. La missione è ardua. Gli unici capaci di farcela, infatti, sono stati quelli della Renault. Adesso anche loro in grande difficoltà.