Formula 1: nuova spy-story in vista

Formula 1: nuova spy-story in vista

Nuovo scandalo di spionaggio in Formula 1

da in Force India, Formula 1 2017, Lotus F1
Ultimo aggiornamento:

    Lo scandalo farà meno rumore di quello del 2007 dato che nomi in ballo sono quelli di Force India e Lotus. Non Ferrari, McLaren o Renault. Fatto sta che coloro i quali prevedevano una catena senza fine di storie di spionaggio nella F1 moderna, sembra c’abbiano preso: ci risiamo!

    SPY-STORY. Il passaggio di informazioni in Formula 1 è sempre esistito. Basta che un tecnico cambi squadra ed è normale, a meno che non gli si possa resettare il cervello, che qualcosa riesca a trasferire al nuovo team. E’ anche normale che riuscisse, in passato, a trafugare qualche disegno, qualche schizzo, qualche bozza di progetto. La differenza è che nell’era moderna, in un chip grosso come un’unghia, ci si può infilare tutte le informazioni su un certo progetto dalla A alla Z. Non è stato comunque, almeno stavolta, uno scambio di file a creare problemi tra Force India e Lotus.

    LOTUS.

    L’uomo chiave della vicenda è Mike Gascoyne. Licenziato dalla Force India, il tecnico inglese si è accasato alla nuova Lotus dove ha iniziato a lavorare al progetto 2010 nella stessa galleria del vento utilizzata ai tempi dell’avventura con la squadra di Vijay Mallya. Secondo alcune voci riprese dallo svizzero Motorsport Aktuell, uomini del team indiano sarebbero entrati in contatto con il progetto Lotus definendolo molto, troppo, simile a quello della Force India di quest’anno. Proprio nell’impianto Aerolab/Fondtech sarebbe rimasto un modello della VJM-02 dal quale Gascoyne avrebbe potuto trarre più di un’ispirazione. Interrogato sulla vicenda, il tecnico si è defilato:“Se e’ vera la cosa, questo e’ un problema legale tra Force India e Fondtech”.

    330

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Force IndiaFormula 1 2017Lotus F1
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI