Formula 1: Pirelli o Avon nel dopo-Bridgestone

Formula 1: per il 2001 c'è da trovare un nuovo fornitore di pneumatici

da , il

    Pneumatici Avon F1

    La Bridgestone lascia la Formula 1 al termine del 2010. Pirelli, Michelin e Avon sono nomi che più volte abbiamo tirato fuori parlando del nuovo fornitore di pneumatici. Il tempo per trovare un sostituto stringe e la questione diviene sempre più spinosa in quanto la casa italiana si dice solo vagamente interessata (è comunque un grosso passo avanti rispetto a quando smentiva categoricamente), la Avon non dà esaltanti garanzie mentre la Michelin chiede l’entrata di un competitor, il che presuppone che ci debba in ogni caso essere un altro soggetto coinvolto. Vediamo di fare il punto della situazione.

    PIRELLI. Dovendo scegliere tra la detestabile guerra tra gommisti che la Michelin riporterebbe nel Circus e la struttura tutta da valutare della Avon, il nome Pirelli è quello che più ci piace. Il gruppo italiano aveva inizialmente declinato l’invito ma adesso, vista l’opportunità di modificare l’altezza degli pneumatici arrivando ai 18 pollici, sta rivedendo i propri piani. “Non c’è ancora nulla, ma se cambiano le condizioni per noi il ritorno in F1 è un’ipotesi da valutare”, ha parlato Marco Tronchetti Provera. Il presidente Pirelli, gruppo che manca dalla F1 dal lontano 1992, ha spiegato che molto è legato alla forma che avranno le ruote delle monoposto per portarle vicine alle dimensioni di mercato:“E’ una cosa che chiediamo da anni. Non c’è nulla, ma se il mondo cambia in quella direzione per noi l’ipotesi è da valutare”, ha concluso.

    AVON. Chi verrebbe senza troppe pretese è il produttore di Cooper Avon. L’azienda americana ha reso noto di essere già in trattativa con la FIA. “Come uno dei maggiori produttori di pneumatici per sport motoristici, la Cooper Tyre, attraverso il suo marchio Avon Tyres Motorsport, è stato contattato per la fornitura delle Formula 1 nel 2011. La società sta discutendo con le parti interessate e non può fare ulteriori commenti in questa fase”, si legge in una nota diramata dal Gruppo statunitense.

    MICHELIN. L’ipotesi Pirelli pare troppo lontana al momento. Si consideri che la FIA deve dare in fretta un nome ai team di Formula 1 i quali stanno già iniziando a lavorare sulle vetture del prossimo anno. Difficile credere che siano cambiate oramai le dimensioni degli pneumatici. Al tempo stesso, pare difficile pensare che la Michelin accetti di rientrare in regime di monopolio, come più volte ribadito. Il doppio contatto tra i francesi e la Avon, quindi, farebbe supporre una doppia fornitura per il 2011? L’opinione di chi scrive è che questa sarebbe la peggior notizia dell’anno. L’abolizione della guerra tra gommisti, datata 2007, ha dato luogo a campionato molto equilibrati e spettacolari. Guai a fare un passo indietro!

    Foto: avonracing.com