Formula 1: Red Bull, che trionfo in Malesia!

Formula 1: la Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber domina il Gran Premio di Malesia edizione 2010

da , il

    Formula 1: Red Bull, che trionfo in Malesia!

    Splendida doppietta Red Bull nel Gran Premio di Malesia F1 2010. La fortuna ci vede benissimo. Quello che toglie tra Bahrain e Australia lo rende stavolta. Dopo amarezze, delusioni e ritiri, Sebastian Vettel e Mark Webber disputano un weekend perfetto. Discorso diverso per McLaren e Ferrari che, invece, sono penalizzate dal maltempo in qualifica e vengono beffate anche in gara dal mancato arrivo della pioggia. Navigano e dominano lontani dai problemi Vettel e Webber che si scontrano al via ma predicano lealtà e spirito di squadra.

    SEBASTIAN VETTEL. “Mi sono reso conto dall’inizio che ero partito bene e avevo superato Nico e poi all’entrata di curva ho avuto l’opportunità di passare Mark”, il momento chiave della vittoria di Vettel è stata la partenza. Il fatto non è nuovo. La novità sta nel prendere atto che il pilota tedesco riesce a girare sempre le circostanze a proprio favore e, senza problemi tecnici, avrebbe disputato 3 gare perfette. Non solo quest’ultima. “Io e Mark siamo stati molto corretti e sono convinto che a parti invertite anche lui sarebbe stato corretto - ha aggiunto – Ero un po’ più veloce all’inizio ed allora ho risparmiato gli pneumatici per poi spingere al termine del primo stint. E’ stata dura dal punto di vista fisico perché è stato molto caldo, ho sudato molto e sono persino arrivato a sperare che piovesse. E’ andata comunque bene così”. Vettel è pronto ad affrontare le nuove sfide con ancor più ottimismo:“Questo è un ottimo risultato dopo due gare dove non ero riuscito a finire. E’ stato importante non andare nel panico e restare tranquilli. Questa doppietta porta molti punti alla squadra. La nostra stagione inizia da qui”. Un opinione. Una minaccia.

    MARK WEBBER. Ancora sconfitto, Webber prosegue il processo di coultardizzazione:“Sono scivolato sugli pneumatici all’ingresso della prima curva e non sapevo dove si trovasse Nico, poi nella seconda e terza sono uscito meglio ed ho lottato ma cercando di stare tranquillo perché non volevo danneggiare il team. Io e Sebastian abbiamo lottato in modo corretto. Ha vinto lui ma la macchina ha dimostrato di essere ottima e dopo due gare non eccellenti sono contento del risultato per la squadra”.

    NICO ROSBERG. Nessuno ha potuto impensierire i due della Red Bull. Nico Rosberg è terzo. Punto e basta:“E’ un risultato fantastico questo primo podio per la Mercedes. In partenza non sono andato molto bene perché ho fatto slittare troppo gli pneumatici. Sapevo che sarebbe stato difficile tenere il passo delle Red Bull e nel primo stint ho lottato molto con gli pneumatici. Ripeto, è un risultato fantastico anche perché, grazie al supporto della Petronas, è un po’ come se fosse una nostra gara di casa. Sicuramente dobbiamo continuare a spingere perché non siamo ancora al top, ma è una buona crescita”.

    FERRARI E MCLAREN. All’appello sul podio mancano i piloti di Ferrari e McLaren. Alonso lamenta un problema tecnico al cambio che lo ha condizionato sin dall’inizio della gara. Felipe Massa e Lewis Hamilton appaiono più sereni. Il primo è finito al comando della classifica mondiale per la prima volta dimostrando grande maturità. E già gli basta. Il secondo ha avuto buoni feedback dalle prestazioni della macchina. La pioggia che li ha beffati nelle qualifiche non ha reso il favore in gara dove, è mancata clamorosamente impedendo una più facile rimonta. Ma così è la vita. Per maggiori info, chiedere all’ex-sfortunato Vettel.

    Foto: gpupdate.net