Formula 1: Sauber non interessata a Fisichella?

La Sauber guarda avanti e pensa a Nick Heidfeld come pilota esperto da schierare nella stagione 2010 di Formula 1

da , il

    La nuova Sauber-Ferrari sta lavorando velocemente per mettere a posto gli ultimi tasselli in vista della stagione 2010. E, se dal punto di vista tecnico e societario i nomi ed i ruoli sono già sistemati grazie all’eredità BMW, sul fronte dei piloti esiste solo la certezza Kobayashi. Perciò, non sembra essere per nulla scontato l’ingaggio di Giancarlo Fisichella. Ricordiamo che il pilota romano, terza guida Ferrari, gradirebbe essere girato in prestito alla squadra svizzera per disputare l’ennesima stagione in Formula 1 e tenersi ben allenato.

    FISICHELLA. Non c’è spazio per Fisichella se è vero che Peter Sauber ha già dichiarato di vole puntare su un giovane e su uomo d’esperienza. Per il giovane c’è Kamui Kobayashi con un occhio a Bertrand Baguette. Belga, vincitore della World Series by Renault, Baguette sembra avere assicurato quantomeno il ruolo di terza guida. Sul fronte dell’esperienza, invece, dato per scontato l’arrivo di Schumacher alla Mercedes, gli uomini di Hinwil vorrebbero ritrovare tra le loro fila Nick Heidfeld. Di Fisichella nessuno più parla. L’impressione è che su questo fronte ci saranno sviluppi molto a breve.

    SAUBER F1. Buone notizie per Peter Sauber in tema di sponsor. La Petronas resta anche senza BMW. L’azienda petroliera di proprieta’ del governo malese ha preferito restare con gli svizzeri anziché appoggiare la Lotus di proprietà del connazionale Fernandes. Il ritardo con il quale sono state perfezionate le operazioni di iscrizione, però, rischia di far slittare il debutto in pista delle nuova vettura di qualche settimana rispetto alla concorrenza.

    VIRGIN F1. Tutto secondo i piani per a Virgin Racing. La monoposto scenderà in pista come previsto per i primi di Febbraio, parola del direttore tecnico Nick Wirth. La Virgin sarà la prima monoposto della nuova generazione mai provata in galleria del vento ma nata solo dalle indicazioni della fluidodinamica computazionale. Se dovesse rivelarsi un successo o quantomeno un non-flop, potrebbe aprire una nuova strada alla progettazione della Formula 1 visti i bassi costi che richiede l’impiego di soli computer.