Formula 1: scalata Murdoch, le reazione di McLaren e Ferrari

FORMULA 1 - L'interessamento di Murdoch all'acquisto della Formula Uno non preoccupa solo l'attuale patron del circus Bernie Ecclestone, ma ha fatto scattare un campanello d'allarme anche tra le scuderie F1

da , il

    F1 a Murdoch: pareri Ferrari e McLaren

    FORMULA 1 – L’interessamento di Murdoch all’acquisto della Formula Uno non preoccupa solo l’attuale patron del circus Bernie Ecclestone, ma ha fatto scattare un campanello d’allarme anche tra le scuderie F1 poiché la News Corp in questa scalata sarebbe partner della Exor, società che attraverso la Fiat controlla la Ferrari. 
La McLaren, che si fa portavoce delle perplessità dei team e degli sponsor, dice che bisognerà essere “fortemente convinti” per appoggiare l’offerta di Exor e Murdoch sulla Formula Uno, anche perché la nuova proprietà potrebbe voler spostare la trasmissione televisiva delle gare sulla tv a pagamento.

    MCLAREN – La casa automobilistica inglese si è inoltre detta seriamente preoccupata per il rischio di “conflitto di interesse” tra un’eventualità proprietà Fiat della Formula 1 e la partecipazione della Ferrari al mondiale F1: “Si rischia un conflitto di interesse e di influenza nel caso in cui l’operazione andasse in porto in quanto Exor, attraverso Fiat, controlla la Ferrari,” ha spiegato il presidente Ron Dennis, “Sarebbe come se qualcuno che possiede una squadra di calcio volesse comparsi la lega.”

    FERRARI – Da parte sua la casa di Maranello nega ogni coinvolgimento diretto nell’acquisto dei diritti commerciali della F1 da parte della società della famiglia Agnelli e dichiara: “Non abbiamo alcun commento da fare anche perché non siamo direttamente coinvolti in questo momento. Non possiamo far altro che ripetere quanto già dichiarato tante volte in passato: la Ferrari ribadisce la necessità di assicurare alla Formula 1 stabilità e sviluppo a lungo termine.”