Formula 1: Schumacher attacca Alonso

Formula 1: Michael Schumacher conclude le qualifiche due decimi dietro al compagno di squadra Nico Rosberg e poi va a polemizzare con Fernando Alonso per averlo rallentato

da , il

    Che divertimento vedere Michael Schumacher in polemica con Fernando Alonso e la Ferrari! Anche nel 2006, ultimo anno del tedesco, i due si beccavano allo stesso modo ma con tute di colori ben diversi rispetto a quelle indossate adesso. Per rivedere scintille tra questi grandi campioni è bastata la seconda gara del mondiale. Anzi, la seconda qualifica. E pensare che il sette volte iridato non pare, al momento, neanche essere in lotta per il titolo. Secondo alcuni sarebbe nervoso perché ha preso paga anche stavolta da Nico Rosberg. Fosse così, c’è da capirlo.

    MICHAEL SCHUMACHER. Nei giorni scorsi Michael Schumacher spiegava che per lui è una sensazione nuova quella di avere un compagno di squadra più veloce. Verissimo. Mai nessuno prima d’ora si era mai permesso tanto! Che il tedesco abbia il DNA del campione e non quello di un Barrichello qualunque ne abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione oggi quando, una volta sceso dalla sua macchina, è andato dritto da Fernando Alonso per accusarlo di intralcio in pista. Non solo. Nelle mire del pilota Mercedes GP ci sarebbe finito anche Lewis Hamilton nel Q2. “Gli ho chiesto se non lo avessero avvertito via radio dai box che stavo arrivando. Nella riunione di ieri con i piloti si era detto che in questo caso i team avrebbero dovuto avvertire i piloti”, ha dichiarato prima di andare in direzione gara a lamentarsi. I commissari, però, hanno ritenuto opportuno non prendere provvedimenti.

    MERCEDES GP. Parlando con quelli del suo team, Schumacher ha detto che, senza l’ostruzione di Alonso, “avrei potuto fare il quarto tempo”. Nelle dichiarazioni ufficiali, però, il sette volte iridato si è mostrato ben più pacato:“Sono soddisfatto del risultato, anche se ho avuto l’handicap del traffico, soprattutto nel mio ultimo giro veloce”. Secondo il tedesco, la classifica rispecchia bene la situazione e più di quello non si può tirar fuori dalla Mercedes GP. Per uno Schumacher tuttosommato soddisfatto c’è un Rosberg avanti di due decimi ma deluso:“E’ stata una qualifica deludente. Ho fatto un paio di errori nel mio giro migliore con le gomme option che mi sono costati tre o quattro decimi. E’ frustrante non aver potuto dare il massimo”. Rosberg davanti di due decimi con degli errori. Schumacher dietro che si lamenta del traffico in pure stile Fisichelliano prima di andare a fare polemica come un Trulli qualunque. Cambiano i tempi ma non la serenità del fenomeno di Kerpen che, al di là di ciò che si dice in giro e che abbiamo poco sopra riportato, sta vivendo un momento sereno. Prova ne è il fatto che continui a frequentare il motorhome Ferrari. Naturalmente per scroccare il pranzo! Chissà se dopo la scenetta di oggi, Alonso si sposterà più in là volentieri per fargli spazio. A tavola, s’intende…