Formula 1: Schumacher umiliato dai critici

Formula 1: Michael Schumacher si trova di nuovo critiche addosso dopo il Gran Premio del Canada

da , il

    Formula 1: Schumacher in Canada 2010

    Continuando di questo passo, faranno passare a Michael Schumacher la voglia di correre ben prima del 2012! E’ bastata un’altra gara fuori dai punti per alzare di nuovo critiche nei confronti del sette volte iridato. Anche noi in passato non siamo stati teneri nei suoi confronti ma crediamo che, ormai, capite le difficoltà sue e della Mercedes GP, ci sia ben poco da aggiungere. Per fortuna del fenomeno di Kerpen, comunque, dal suo team arriva una difesa-catenaccio capitanata da Nick Fry che dichiara addirittura:“Schumacher può ancora vincere il titolo!”.

    MICHAEL SCHUMCHER. Piovono critiche, dicevamo. Fuori dalla top ten in qualifica e fuori dai punti nel GP del Canada dopo aver avuto incontri ravvicinati con un paio d’avversari. “Questo è il peggior weekend da quando Schumacher è tornato. Michael è stato umiliato nella sua stagione di ritorno come mai prima”, ha dichiarato il commentatore della tv inglese Martin Brundle. L’irlandese Eddie Jordan ha, invece, sottolineato come Rosberg sia stato di mezzo secondo al giro più veloce mentre David Coulthard l’ha definito l’ombra di se stesso. “Non voglio infierire su Michael – ha aggiunto lo scozzese - ma c’è qualcosa di sbagliato. Se dovessi indovinare direi che è la F1 che è cambiata”.

    MERCEDES GP. Va dritta per la sua strada la Mercedes che crede in Schumacher e lo difende al 100%. “Sono stupito dalle critiche piovute addosso a Michael. Il nostro pilota ha tenuto una buona posizione fino a quando non ha subito una foratura”, ha dichiarato Nick Fry puntando, casomai, il dito sulla sbagliata strategie di Ross Brawn:“Abbiamo deciso di montare le gomme morbide troppo presto e questo gli ha fatto perdere la posizione”. Al di là della prestazione del Canada, il dato più eclatante per criticare Schumacher è la classifica F1 2010 che ad oggi lo vede con meno della metà dei punti del compagno Rosberg:“Noi non vediamo così tanta differenza di prestazioni tra Nico e Michael. Da parte nostra siamo soddisfatti delle sue performance e siamo convinti che migliorerà. Non lo vedo ancora tagliato fuori dalla lotta al titolo”, ha concluso Fry.

    Foto: f1grandprix.it