Formula 1: scorciatoie per agevolare sorpassi?

Bernie Ecclestone fa una proposta scandalosa per la Formula 1: inserire delle scorciatoie nei circuiti per agevolare i sorpassi

da , il

    Pronti a ridere? Non ne abbiamo sentito parlare molto in Italia. Molto di più nel Regno Unito. Mi riferisco all’ultima assurdità partorita da Bernie Ecclestone. Roba da non credere.

    Il patron della Formula 1, dopo essere quasi riuscito a far entrare nel Circus le medaglie olimpiche al posto dei normali punteggi, propone di inserire nei circuiti delle “scorciatoie” da utilizzare per agevolare i sorpassi. Molti lo hanno semplicemente ignorato. Tra coloro i quali si son degnati di rispondere, citiamo Jarno Trulli e Jenson Button. Ovviamente contrari.

    BERNIE ECCLESTONE. “Ho fatto una serie di proposte ai team tra cui quella di usare delle scorciatoie per agevolare i sorpassi, da poter percorrere massimo 5 volte a gara”. E’ stata questa l’ultima idiozia di Bernie Ecclestone. JARNO TRULLI. “Questo non è un gioco, è uno sport”, ha affermato Trulli. Il pilota della Lotus ha poi fatto notare che cambiare continuamente il regolamento crea solo incertezza nel pubblico e disaffezione. Il pescarese, fresco di esperienza con una vettura Nascar, cita il caso degli americani:“Non c’é bisogno di inventare chissà quali marchingegni. Ad esempio in NASCAR sono stati molto intelligenti e bravi a mantenere delle regole costanti senza modificarle troppo nel tempo, questo per aiutare la gente a non confondersi troppo le idee”, ha riferito alla Reuters.

    JENSON BUTTON. Dello stesso avviso Jenson Button. Il campione del mondo in carica ha scherzato:“Credo che se tu sei l’unica persona che conosce la scorciatoia, allora è una grande idea”. Tornando serio, l’inglese ha fatto notare come un repentino cambio di traiettoria significa, data la scarsa visuale che c’è da dentro un abitacolo di una Formula 1, effettuare una manovra molto pericolosa. “Non è stata una delle sue migliori idea”, ha concluso il pilota McLaren mostrandosi comunque rispettoso del patron del Circus. Non sia mai che il nonnetto decida di vendicarsi.